È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva”. Così diceva il mitico Professor Keating in una delle più famose scene de L’Attimo fuggente. “Osate cambiare, cercate nuove strade!”. Può apparire un parallelismo debole, ma l’approccio mentale che utilizziamo quando facciamo scelte di questo tipo è sempre la stesso, che si tratti di cambiare gusto di gelato oppure di rivoluzionare il nostro metodo di lavoro.

Quante volte percorriamo le stesse strade per arrivare a destinazione? Quante volte invece scegliamo di provarne un’altra, di cambiare giro? Poche. Perché questo avviene? Rapporto tempo/fatica, rischi/benefici, razionalità/irrazionalità: sono numerose e legittime le variabili che ci portano a valutare quale strada ci conviene percorrere. Ma conviene a chi, o meglio, a cosa in noi stessi? Ci arricchisce di più qualche istante immersi dentro a qualcosa di nuovo, o ripercorrere sempre lo stesso tracciato, senza nemmeno più fare caso a ciò che ci circonda, grazie però al quale possiamo svolgere la nostra automatica routine perfettamente in orario?

Ovviamente questo bel discorso va contestualizzato: è altresì valida la necessità di rispettare i nostri impegni e il lavoro degli altri, ragion per cui non sempre ci si può permettere di perdersi nel bosco o restare imbottigliati nel traffico perché abbiamo deciso di cambiare modo di vivere. Il nostro mondo mal si adatta a questo tipo di scelte repentine.

Ma la tecnologia oggi ci viene incontro, perlomeno ci evita di arrivare a destinazione senza incorrere in gravi intoppi e lasciandoci godere comunque una nuova esperienza.

Nata per il mondo bike l’app PanoBike+ è un’evoluzione delle cartine, delle mappe e anche dei più moderni navigatori. Quest’applicazione infatti, grazie all’enorme libreria di percorsi in memoria, non soltanto ci consente di scegliere quali strade alternativeda percorrere una volta che abbiamo inserito il nome del nostro punto di arrivo, ma ci fornisce anche una serie di informazioni utili su quello che ci aspetta: grafici sulle altitudini, quindi discese e salite, pendenze, punti rilevanti e anche un anteprima del percorso con foto e descrizioni.

Un’app, insomma, che ci permette sia di “azzardare” in maniera organizzata, sia di soddisfare la nostra voglia di cambiamento quando vogliamo passare una giornata diversa senza doverci allontanare troppo dal nostro territorio.

PanoBike+ è disponibile sia per iOS che per Android, direttamente scaricabile anche dal loro sito.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here