Anthea, società italiana leader nella fornitura di soluzioni per la gestione integrata dei servizi ambientali, ha promosso un’iniziativa a sostegno della mobilità sostenibile e destinata ai suoi dipendenti di Rimini. Ai più meritevoli di questi sarà riservato un premio specificatamente pensato  per il mondo ciclistico.

 

Cento giorni, tre vincitori

Un concorso della durata di cento giorni  per i dipendenti riminesi dell’Anthea. Cento giorni per dimostrare il proprio impegno e dedizione non in termini di rendimento lavorativo  ma piuttosto su come ci si reca verso il posto di lavoro. “Scongela a tua bici” è lo slogan dell’iniziativa promossa dall’azienda per coinvolgere attivamente i suoi dipendenti nel circuito della mobilità sostenibile, non soltanto a parole ma anche con i fatti. Il regolamento è semplice: chi dal 10 giugno al 18 settembre avrà usato più mezzi alternativi all’auto per i trasferimenti casa-lavoro sarà premiato.

via iha.it


Al termine dei cento giorni, i primi tre classificati verranno premiati con un kit contenente un caschetto city retroilluminato, un giubbottino antivento, uno zaino e un occhiale da sole tecnico. Verrà inoltre premiato il partecipante che dimostrerà di aver ottenuto il miglior rapporto di sostenibilità.

 

La triplice mission di Anthea

Siamo quindi nel pieno svolgimento del progetto la cui mission è triplice: da un lato ridurre le emissioni di CO2, dall’altro migliorare lo stato fisico dei dipendenti e contribuire alla loro esigenza di moto (tanto trascurata all’interno della vita di chi lavoro in ufficio) e dall’altro ancora ridurre costi di trasporto che ogni dipendente deve sostenere quotidianamente. Il progetto rientra fra quelli utili a determinare un’impronta aziendale coerente con la certificazione 14001 Ambiente, ottenuta a gennaio 2019. 


Oltre un quarto dei dipendenti ha aderito alla singolare competizione che attribuisce un punteggio per ogni km percorso con un mezzo alternativo: bicicletta, car pooling, mezzo pubblico oppure a piedi.

 

Un esempio aziendale

Andrea Succi, amministratore unico di Anthea, commenta dicendo che l’iniziativa ha anche un forte valore simbolico, non limitata dunque agli obiettivi immediati, ma in grado di estendere i suoi effetti sia nel tempo che all’interno di un gruppo, inizialmente quello dei lavoratori e secondariamente tra amici e familiari degli stessi.

L’esempio è sicuramente il più efficiente tra i metodi che possiamo utilizzare per diffondere un idea o un atteggiamento, puntando in questo caso a cambiare radicalmente le abitudini di chi si muove nella città sfruttando proprio la necessità di arrivare al lavoro. Infine Rimini, location pianeggiante e perfetta per un progetto di questo tipo che, si spera sempre, non resti un caso isolato tra le grandi realtà aziendali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here