Biciclette rivolte ai più anziani, questa l’idea di IslaBikes che vede la necessità da un lato di agevolare il ciclismo per queste persone, dall’altro di evitare che vengano lasciate sole ed emarginate

Questione di confort

Muoversi in bicicletta è importante a tutte le età. Il fisico di un bambino richiede una diversa tipologia di bici e per questo motivo ne sono disponibili tanti modelli che abbracciano molto accuratamente ogni fase di sviluppo, dai pochi anni d’età fino all’adolescenza. Un esempio di questo approccio è MonkeyCycle, una bicicletta modulare che si può configurare a seconda della fase di crescita del piccolo ciclista. Ma ci sono anche altre categorie che hanno esigenze diverse dettate da differenti condizioni fisiche. Una su tutte, escludendo i disabili, è quella che riguarda gli anziani.

Islabikes, bici pensate per gli “over”

Anche gli anziani vanno in bicicletta, e rappresentano una percentuale nemmeno troppo bassa. Rispetto ad un quarantenne, ancora immerso nel mondo del lavoro, il tempo a disposizione che hanno queste persone è spesso maggiore. Ciò che impedisce loro un’attività sportiva intensa è sostanzialmente l’invecchiamento del corpo. Creare una bici che tenesse in considerazione le esigenze fisiche che può avere un sessantenne è l’idea che l’azienda inglese Islabikes ha deciso di portare avanti. Nel suo sito troviamo una serie di biciclette dedicate ai cosiddetti “over” (l’azienda dice dai 65 anni in su) e che racchiudono particolari caratteristiche specifiche per quell’età.

Le caratteristiche della bici

Quali sono dunque le caratteristiche di queste biciclette? Una su tutte è sicuramente la leggerezza ma ci sono tutta una serie di dettagli che le rendono più comode. Il telaio è quello tipico da città (una volta detto “da signora”) con un ampio e ribassato spazio centrale per il passaggio delle gambe da una parte all’altra. Il cambio è dotato di marce molto basse per facilitare la pedalata anche a persone con ridotta capacità muscolare. I pneumatici poi dispongono del sistema Easy-Tyre-Change che semplifica notevolmente le operazioni di riparazione nel caso di foratura. Il tutto per un peso totale di circa 12 kg ed un prezzo di 800 € ca

Quello che manca è sicuramente un buon sistema di ammortizzazione, anteriore e posteriore, che per una bicicletta da città è essenziale. Inoltre anche alla sella andava dedicato un approfondimento maggiore, visto che la zona genitale è negli anziani molto delicata.

Forse c’è anche del marketing dietro, ma in ogni caso è lodevole l’interesse mostrato per una fascia di popolazione e una fase della vita che stiamo lentamente emarginando dalla nostra società e dal nostro senso stesso dell’esistenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here