Cycliq Fly6 e Fly12 sono due dispositivi che integrano sulla bici un sistema di registrazione video, un sistema luci e uno di sicurezza. Oggi è disponibile la nuova versione del kit chiamata CE (Connected Edition), preordinabile sul sito ufficiale e ricca di utili aggiornamenti. 

via cycliq.com

Specchietto? No, telecamera 

Lo specchietto retrovisore è un accessorio sempre più importante all’interno di un equipaggiamento per il ciclismo urbano. Le biciclette però non ne sono tradizionalmente dotate ed è inutile negare che un certo imprinting culturale non ne agevoli la diffusione. Ne è prova il fatto che quasi nessuna bicicletta moderna, anche elettrica, viene prodotta già con gli specchietti retrovisori. Di contro esistono numerose aziende che vanno a riempire questa lacuna tramite diverse tecniche, attraverso il metodo più classico fino a quello più tecnologico come nel caso di Cycliq Fly6. Dopo la campagna su Indiegogo di cui ci siamo occupati qualche anno fa, la start up è ora sul mercato con già una nuova versione, quella CE.

Fly6 a sinistra e Fly12 a destra_via dcrainmaker.com

Come funziona Cicliq Fly

Cycliq Fly è un sistema wireless formato da due dispositivi, l’unità anteriore Fly12 e quella posteriore Fly6. La prima serve sostanzialmente a registrare e illuminare la strada davanti a voi, la seconda a farvi vedere (e registrare) sullo smartphone quello che accade alle vostre spalle. La tecnologia è tutta FULL HD, si possono evitare immagini tremolanti con l’opzione di autobalancing e registrare tracce audio. E’ anche prevista una modalità HomeSafe che garantisce, se la batteria è quasi scarica, almeno 30 minuti di ulteriore funzionamento; c’è poi un sistema di antifurto e uno di registrazione immagini in caso di incidente. Nella versione CE ci sono però aggiornamenti tecnici significativi per entrambe le unità:

  • supportano il profilo di illuminazione ANT + (protocollo wireless Garmin)
  • possono da ora connettersi allo smartphone tramite Bluetooth Smart
  • introdotta la connessione USB-C per la ricarica rapida
  • riescono a supportare alimentatori a batteria costantemente accesi per le lunghe pedalate
  • utilizzano un nuovo meccanismo di blocco ad 1/8 di giro
  • possono registrare a 1080p a 60 FPS
  • entrambe le unità hanno adesso la stabilizzazione elettronica dell’immagine

Ci sono poi modifiche che riguardano i due dispositivi singolarmente:

Fly6 CE:

  • Durata della batteria leggermente aumentata da 6 a 7 ore di guida. La capacità è passata da 2600 a 3200 mAh.
  • Il peso è stato leggermente diminuito, passando da 127 a 110 gr
  • La luminosità passa da 60 a 100 lumen.
  • Angolo della videocamera aumentato da 100 ° a 135 °

Fly12 CE:

  • Durata batteria qui invece leggermente ridotta, passando da 10 a 8 ore. La capacità è passata da 4400 a 4200 mAh.
  • Il peso è stato notevolmente ridotto, passando da 244 a 195 g.
  • Luminosità aumentata da 400 a 600 lumen.

Dove e come acquistare

Insomma le novità non sono poche e sono sostanzialmente tecnologiche. Rispetto alla versione precedente avrete un kit più performante in grado di durarvi di più, fare video migliori e di offirvi anche un certo grado di sicurezza. Per preordinarlo bisogna andare direttamente sul sito ufficiale, tenendo conto che si possono acquistare singolarmente anche solo alcuni accessori. Attualmente le spedizioni del prossimo lotto dovrebbero partire da Maggio/Giugno 2021 ad un prezzo base di 219 € per Fly6 e di 299€ per Fly12 a cui vanno aggiunti i costi di spedizione. Non poco, diciamo che si tratta di accessori utili per chi registra molti video e li vuole di buona qualità, sicuramente garantita grazie anche all’opzione autobalancing.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here