Dalla Corea del Sud in vendita un nuovo reggisella ammortizzato che viene in incontro alle esigenze di velocisti e chi pedala frequentemente in salita.

reggisella ammortizzato
via crevenbike.com

I neofiti post-Covid

Di reggisella a sospensione ne esistono di vari tipi e credo che qualunque ciclista urbano che abbia a cuore la salute dei propri genitali ne dovrebbe possedere uno. Le nostre strade purtroppo sono tutt’altro che lisce e i fortunati che riescono a fare bike-to-work rischiano di mettere quotidianamente sotto stress la zona inguinale, soprattutto i novizi con poca esperienza ciclistica. Per fortuna grazie ad una buona sella e un buon sistema di ammortizzazione si può facilmente risolvere un problema che altrimenti rischierebbe di farci pian piano ridurre l’uso della bici, quando invece è possibile (a volte anche doveroso) continuare ad utilizzarla.

reggisella ammortizzato
via crevenbike.com

L’importanza di attutire 

Siccome credo sia importante dirò anche di più: chi pedala in città dovrebbe avere una bicicletta ammortizzata, almeno anteriormente. Di recente ho provato una bici senza sospensioni, nè davanti, nè ovviamente dietro. Ruote piccole, poche funzioni, prezzo bassissimo, un giocattolino da cui non mi aspettavo molto ma che vedo spesso girare per la città. Davvero non capisco come le persone possano utilizzare simili modelli: in un paio di mesi la forcella si è lentamente (e pericolosamente) deformata e se non avessi avuto un reggisella ammortizzato probabilmente avrei anche accusato problemi all’area del bacino. Sangle-Fit è un nuovo e particolare modello di questi utilissimi accessori e di cui personalmente non posso più fare a meno.

reggisella ammortizzato
via crevenbike.com

Come funziona Sangle-Fit 

Come dicevo all’inizio di reggisella a sospensione ne esistono di vari tipi, anche se il principio di funzionamento è quasi sempre lo stesso. Modelli come il Suntor NCX hanno un pistone a molla che entra nel tubo e il cui asse centrale coincide con l’area posteriore della seduta. Sono perfetti quindi per le posizioni meno inclinate come quella che di solito si tiene in città. Sangle Fit invece sembra essere più indicato per velocisti e per tutti quelli che pedalano con il bacino un po’ ruotato, ad esempio chi affronta spesso salite. In questo sistema la molla è posizionata anteriormente, proprio sotto il naso della sella, la quale riesce così ad inclinarsi da sola fino a 15° quando il ciclista sposta il peso in avanti.

Caratteristiche del prodotto 

Sangle-Fit è costruito in alluminio 6061, è lungo 380 mm, pesa 515 g e si adatta a tubi di 27,7 mm di diametro (si può montare su qualsiasi altro tramite appositi adattatori in commercio). E’ possibile variare la resistenza dell’ammortizzazione tramite le tre diverse molle fornite ma il sistema può al massimo sopportare un carico di 120 kg. Creven, l’azienda produttrice coreana, dichiara che la postura del ciclista migliora e che, secondo una ricerca condotta dall’Athletic Research Institute della Corea del Sud, la frequenza cardiaca si abbassa migliorando le prestazioni atletiche. Il prodotto viene venduto per circa 75€ ed è possibile acquistarlo direttamente sul sito ufficiale dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here