Agli Israeliani girava per la mente già da tempo, come visto in altre sperimentazioni da parte di associazioni locali di pronto soccorso: adesso la Stella Rossa di David, equivalente della nostra Croce Rossa, ha istituzionalizzato l’utilizzo delle e-bike negli interventi di primo soccorso.

Si chiameranno “Cavalieri della Vita” i primi 1.000 paramedici che pedaleranno, dopo aver preso una patente apposita ed aver seguito un corso di formazione, le bici a pedalata assistita della Magen David Adom.

 

 

E-bike con equipaggiamento di pronto soccorso

Tutte rigorosamente pedelecs, le e-bike non sforano i 25 km/h di velocità massima ma possono rivelarsi fondamentali per arrivare tempestivamente laddove un’ambulanza non può: vicoli, centri storici o anche solo strade congestionate dal traffico.

È già stato dimostrato che le e-bike possono precedere di minuti preziosi l’arrivo di unità più attrezzate ma anche più ingombranti: questo, quando si parla di rianimazione, può fare la differenza.

 

Ogni e-bike è equipaggiata con defibrillatore e kit di pronto soccorso: partiranno adesso le selezioni tra i 2.000 dipendenti ed i 13mila volontari attualmente in organico alla Stella Rossa di David in tutto Israele per formare i “cavalieri della Vita” di domani.

 

Foto: Magen David Adom

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here