Capita sovente che, dopo uno sforzo ad elevata intensità, specialmente in seguito ad una competizione che richiede una considerevole prestazione muscolare, possa subentrare un senso di dolore intenso o di affaticamento muscolare generalizzato o localizzato ai muscoli principalmente stressati dall’esercizio fisico.

Questa sintomatologia, definita indolenzimento muscolare ad insorgenza ritardata, o DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness), può aumentare fino alle 48 ore successive allo sforzo, per poi decrescere e risolversi positivamente nell’arco di 72 ore in base alla durata e all’intensità dell’esercizio effettuato.

Indolenzimento muscolare o DOMS: le cause

Il più delle volte, erroneamente, si attribuisce questo senso di indolenzimento, affaticamento ed irrigidimento muscolare all’eccessivo sforzo con conseguente accumulo di acido lattico. Tuttavia, l’acido lattico, per il suo stesso ciclo metabolico, al termine dell’attività muscolare non può permanere nel circolo sanguigno per più di qualche minuto e il suo smaltimento dai muscoli avviene nel giro di poco tempo. L’insorgenza dei DOMS, dunque, va attribuita a fattori diversi dall’accumulo di acido lattico, quali tra i principali:

  • Microlesioni a livello muscolare con lisi delle miofibrille;
  • Risposta infiammatoria a tali miscrotraumi;
  • Eccessive contrazioni e spasmi muscolari;
  • Accumulo di metaboliti nei muscoli;

doms indolenzimento muscolare

Gli studi scientifici presenti sull’argomento hanno messo in evidenza quanto gli esercizi a contrazione muscolare eccentrica ed isometrica siano quelli che, solitamente, fanno insorgere la sintomatologia più dolorosa.

E’ stato dimostrato che uno sforzo muscolare molto intenso provoca numerose miscrolesioni muscolari. Sono proprio questi piccoli traumi, questa continua “distruzione” e “riparazione” delle miofibrille che permettono all’organismo di adattarsi allo sforzo migliorando le proprie capacità funzionali e consentendo al muscolo di rinforzarsi.

 

Massaggio sportivo: quando può aiutare

Questi studi scientifici hanno dimostrato come il massaggio applicato in caso di DOMS possa dare esiti positivi per quanto riguarda la diminuzione dell’intensità del dolore. Il massaggio, infatti, migliorando l’afflusso sanguigno, riduce l’edema e l’accumulo di cataboliti e attenua la sensibilità delle terminazioni nervose e la conseguente sensazione di indolenzimento muscolare.

doms indolenzimento muscolare

Un’ulteriore ricerca condotta dall’università della East Carolina certifica che il massaggio sportivo applicato entro 48 ore dopo il termine dell’attività fisica sia di fondamentale importanza per il corretto ripristino dell’attività fisiologica di contrazione muscolare e per un totale assorbimento delle sostanza cataboliche prodotte durante un’intensa attività ciclistica.

Nel prossimo articolo vi illustrerò in modo dettagliato le caratteristiche ed i benefici di un massaggio post gara.

 

 

Albero Dalmasso

Alberto Dalmasso ha una laurea magistrale in scienze motorie ed è diplomato alla scuola italiana di massofisioterapia. Lavora da molti anni nel settore sportivo con grande passione e professionalità. La sua missione è quella di far stare meglio e di far rendere al massimo gli atleti, di qualsiasi livello, che richiedono i suoi trattamenti.

Contatti: WebFacebookInstagram

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here