Le e-bike della start-up della olandese VanMoof sono considerate un prodotto quasi di lusso. I prezzi dei prossimi modelli Electrified S3 e Electrified X3 sono però stati ridotti fino al 60%, arrivando per la prima volta sotto il magico segno dei $ 2.000. Che in qualche modo c’entri il Coronavirus?

Credit: via newatlas.com

Espansione ciclistica in arrivo?

In un precedente nostro articolo vi avevamo detto di tenere d’occhio il settore ciclistico perché si potevano leggere dei segnali interessanti a riguardo. Ed alcuni sembra stiano cominciando ad arrivare. In tutto il mondo si sta capendo l’importanza che potranno avere le bici nell’immediato futuro per arginare gli effetti del Covid-19. Anche in Italia città come Milano, Roma, Firenze, Napoli e molte altre si stanno attivando per incentivare la mobilità ciclistica: ogni giorno ne spunta una nuova e diventa quasi difficile riportarle tutte. Nonostante ciò i cittadini sembrano ancora all’oscuro di questa tendenza e per questo motivo è importante continuare a parlarne. Il segnale che arriva da VanMoof è particolarmente significativo e indica quanto le cose stiano cambiando. Perché lo dico? Soldi.

Vanilla Sky, via ludumu.blogspot.com

Accaparrarsi clienti 

In una scena del film Vanilla Sky viene detta una frase molto azzeccata: “Sai qual’è la risposta a 99 domande su 100? Soldi”. Ecco, quando c’è un cambiamento riguardo ai soldi possiamo stare sicuri che qualcuno ha fatto i conti. VanMoof ha abbassato i prezzi dei suoi nuovi modelli quasi del 60% rispetto ai precedenti. Ma perché adesso? Non sappiamo le vere ragioni che stanno alla base di questa scelta (un ruolo importante l’ha avuta l’eliminazione degli intermediari) ma è probabile che nel business plan sia stato previsto un incremento delle vendite a causa del Coronavirus. Con queste cifre la casa olandese si rivolge ad una più ampia clientela, quasi a voler anticipare i competitors su quello che sarà un mercato bici probabilmente molto diverso rispetto a prima. Personalmente credo che non si verificherà una conversione popolare automatica verso le bici, ma sarà necessario aiutarla in maniera volontaria e controllata. E quello che sta facendo VanMoof (ma anche le amministrazioni citate prima) è proprio ciò che intendo.

Credit: via newatlas.com

Tecnologia migliorata 

Il marchio fondato nel 2009 dai fratelli olandesi Ties e Taco Carlier ha deciso che per i modelli delle nuove serie Electrified S3 e Electrified X3 il prezzo di lancio sarà entro 1.998 €. Solo poche bici sono riuscite a restare sotto questa soglia mantenendo alta la qualità, una di loro è Cowboy di cui abbiamo a più riprese parlato. Ma la novità di Van Moof non sta solo nel prezzo, bensì anche nella tecnologia. Le nuove e-bike sono dotate di un sistema di alimentazione riprogettato, cambio automatico,  blocco delle ruote posteriori, tecnologia intelligente e assistenza remota.

Credit: via newatlas.com

Specifiche.. 

La linea delle nuove bici è la classica tubolare ed essenziale di VanMoof, senza cavi a vista, con luci integrate e questa volta anche con altoparlanti. Il motore da 250 W (UE) o 350 W (US) è posto sul mozzo anteriore e offre quattro livelli di pedalata assistita con la possibilità di ottenere un boost per un’accelerazione istantanea soltanto premendo un pulsante. La batteria copre un massimo di 150 km e una ricarica richiede 4 ore se completa, oppure 80 minuti per la metà. Come dicevamo il cambio è automatico, la trasmissione rimane al chiuso dello scatolato e la catena viene automaticamente tesa. Inutile dire che sono di serie freni a disco idraulici anteriori e posteriori. Ma non è finita.

Credit: via newatlas.com

.. e ancora specifiche 

Ci sono anche funzioni antifurto integrate molto interessanti, comprendenti il blocco da remoto e la disabilitazione delle funzioni. La ruota posteriore può essere immobilizzata di nuovo con un semplice tocco per essere riattivata tramite riconoscimento digitale o utilizzando un codice di backup. In caso di attivazione dell’allarme il display mostra un teschio per avvisare dell’accaduto, ma la cosa interessante è che si può segnalare il furto tramite l’app dedicata e VanMoof promette di localizzare la bici entro due settimane o altrimenti di sostituirla. Infine è presente anche il campanello (regolabile per intensità e tipologia di suono), impugnature ergonomiche impermeabili, parafanghi e distanziali a scatto per la regolazione dell’altezza del manubrio.

Ci sono dei dettagli in questi nuovi modelli che ci fanno capire come sia stato fatto uno studio approfondito delle esigenze del ciclista urbano. Il boost è uno di questi elementi, a prima vista marginali ma che chi pedala in città è in grado di capirne l’importanza; come anche l’opzione di ricarica veloce in 80 minuti o il cambio automatico.

Infine, ripetiamo, i prezzi sono davvero incredibili, e mai come in questo caso chi più spende meno spende. Qui il link al sito ufficiale VanMoof, dove si prevede di effettuare le consegne dal 7 Agosto.

 

 

4 COMMENTI

    • Buongiorno Paolo, purtroppo non sono a conoscenza di rivenditori autorizzati Vanmoof a Firenze, inoltre la casa non ha negozi in Italia. Forse a Milano potresti trovare qualcosa, so che Rossignoli trattava le Vanmoof ma bisognerebbe contattarlo.
      In ogni caso, ottima scelta! 😉

    • Buongiorno Attilio, per quanto riguarda l’assistenza VanMoof fa sapere che per problemi semplici è possibile rivolgersi ad una ciclofficina come per qualsiasi bici; se invece ci sono problemi relativamente a componenti specifici dei loro prodotti è sufficiente contattarli via web per capire come risolvere, anche in caso di sostituzione parti.
      Un saluto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here