Leggero, versatile e pronto a ogni condizione di terreno e di gara. Deve avere queste caratteristiche il nuovo XTR introdotto da Shimano disponibile con un pacco pignoni da 12V, in versione 10-45T oppure 10-51T, freni a 2 o 4 pistoncini e un nuovo mozzo ruota libera che adotta la tecnologia MICRO SPLINE del brand.

Bas Van Dooren, Shimano Europe Product Team Leader: “Velocità, concentrazione e controllo sono state le tre parole con le quali abbiamo convissuto durante la fase di sviluppo. Abbiamo progettato il nuovo XTR per migliorare accelerazione e velocità riducendo drasticamente la perdita di forza trainante con un sistema di trasmissione completamente ridisegnato. Un intuitivo e pratico set up di componenti al manubrio consente la massima precisione di utilizzo e concentrazione. Il nuovo XTR non è un semplice aggiornamento della versione M9000, si tratta di un progetto completamente nuovo finalizzato alla realizzazione dei migliori componenti possibili per le competizioni XC, Marathon ed Enduro”.

NUOVO PACCO PIGNONI
La nuova cassetta da 10-51T con una spaziatura di 6T uguale per gli ultimi 3 pignoni (10-12-14-16-18-21-24-28-33-39-45-51T) inoltre, il nuovo  XTR introduce anche una cassetta a 12 velocità da 10-45T (10-12-14-16-18-21-24-28-32-36-40-45T) per i percorsi veloci con meno dislivelli che comportano meno differenze di cadenza. La cassetta 10-45T (CS-M9100-12) è realizzata per i rider XC che cercano piccoli gap tra singole cambiate e un peso contenuto, mentre la 10-51T (CS-M9100-12) è per i rider che non hanno paura di scalare ogni versante della stessa montagna.
Tutto questo per ridurre al minimo il gap tra una cambiata e l’altra per dare ai rider il ritmo e la cadenza ottimali migliorandone le performance di velocità. Le due cassette sono realizzate con metalli diversi per deteminati pignoni così da poter garantire il miglior equilibrio tra peso e durata. I pignoni più grandi sono costruiti in alluminio, quelli centrali in titanio mentre i più piccoli in acciaio.
Infine, esiste anche una una terza opzione di pacco pignoni (CS-M9100-11) per una ruota maggiormente rigida e leggera in configurazione 11v. Questa opzione è essenzialmente basata sul pacco pignoni 10-51T da cui è stato rimosso l’ultimo pignone per creare una cassetta da 11T con gli ingombri di una da 12T. I benefici ottenibili con questa opzione sono una riduzione di peso e una ruota ancora più rigida che può essere usata con stessa catena e deragliatore di una cassetta a 12 velocità.

NUOVE TECNOLOGIE PER IL MOZZO
Ridisegnato il design della ruota libera attraverso le nuove tecnologie MICRO SPLINE e SCYLENCE. Il risultato di questa realizzazione è l’ottenimento di una incrementata scorrevolezza del pacchetto ruota accompagnata da una notevole silenziosità che permette di concentrarsi maggiormente sull’azione di guida. I mozzi anteriori sono disponibili con passo da 100 o 110 mm con un perno passante da 15 mm, i mozzi posteriori sono disponibili in 142 o 148 mm (specifica Boost) con un perno passante da 12 mm (HB-M9110 / -B / FH-M9110 / -B).

GUARNITURA
Specifica la catena a 12 velocità (CN-M9100), con QUICK LINK dedicato. Il nuovo XTR presenta una guarnitura (FC-M9100/M9120-1) completamente riprogettata pur mantenedo la celebre pedivella scavata internamente. I rider di Cross Country potranno abbinare alla guarnitura 1×12 un’ampia gamma di corone a montaggio diretto da 30T a 38T che consentono un risparmio di peso fino a 80g (rispetto al precedente XTR M9000). Chi pratica Enduro con la corona singola potrà ora considerare di utilizzare il tendicatena XTR (SM-CD800 E mount, D mount o tipo ISCG05) per migliorare il tensionamento della catena e adottare una guarnitura con un fattore Q più largo (FC-M9120) per telai con queste particolari specifiche.

DERAGLIATORI
Sono disponibili tre deragliatori posteriori (RD-9100-SGS/GS gabbia lunga o gabbia corta o RD-M9120-SGS a gabbia lunga), tutti caratterizzati da un elegante ed aggressivo design in alluminio anodizzato. Le pulegge passano da 11T dell’XTR M9000 a quelle più larghe da 13T del nuovo XTR a tutto vantaggio di un miglior tensionamento della catena che insieme al design del deragliatore posteriore con tecnologia SHIMANO SHADOW RD+ minimizza i rischi di salto della stessa. Il deragliatore anteriore è disponibile in tre diverse specifiche a seconda del telaio. Il D-type, l’E-type e l’M-type sono dotati tutti di tecnologia SIDE SWING per cambiate che richiedono il minor sforzo.

NUOVI COMANDI
Sono stati realizzati per adattarsi istantaneamente alle mutevoli condizioni di gara con un livello di integrazione nel cockpit che porta a limare quei decimi di secondo fondamentali per ogni singolo azionamento. Ciò è stato raggiunto attraverso la realizzazione di un design innovativo I-SPEC EV: sistema che permette di montare insieme i componenti sul manubrio. Il nuovo design I-SPEC-EV offre 14mm di escursione laterale e 60 gradi di posizionamento rotazionale in modo che chiunque possa trovare la sua naturale posizione di leve freno e cambio avendo manubri puliti senza ingombri.
Nuovo comando poi per il controllo del reggisella telescopico (SL-MT800-IL) con un montaggio dotato di tecnologia I-SPEC-EV compatibile con tutti i reggisella telescopici attualemente presenti sul mercato, incluso il reggisella telescopico PRO Koryak.

Tecnologie come RAPIDFIRE Plus, 2-WAY RELEASE e MULTI-RELEASE vengono riprese dalla generazione precedente. Per i comandi M9100 abbiamo un nuovo convertitore da 11 a 12 velocità (SL-M9100-R/-IR) sul deragliatore posteriore per quei riders che adotteranno il set up con mozzo da 11 velocità. Per i riders che sceglieranno la doppia all’anteriore viene messo a disposizione un comando (SL-M9100-IL / SL-M9100-L) che presenta un innovativo design con tecnologia Mono Lever: operazioni semplificate e intuitive con l’utilizzo di un solo manettino per incrementare o scalare il rapporto.

FRENI
Nuove le leve che presentano un collarino e un corpo leva completamente ridisegnato con l’obiettivo di divenire il nuovo standard di riferimento. Il collarino è spostato verso il centro del corpo leva così come il bordo del corpo leva è naturalmente appoggiato al manubrio per creare un freno più rigido, con un feeling di contatto più diretto. L’opzione a 2 pistoncini (BR-M9100) è dotata di una leva freno più leggera con la possibilità di regolare il reach della leva. Il sistema a 4 pistoncini (BR-M9120) presenta anch’esso una leva freno dedicata ma con una funzione di regolazione del reach senza attrezzi, la possibilità di regolare la corsa libera e la tecnologia di SHIMANO Servo Wave per azionare rapidamente i freni. Entrambe le pinze sono realizzate in alluminio, utilizzano un tubo freno ad elevata rigidità e garantiscono un rapido azionamento del freno con una corsa più breve.

PASTIGLIE E ROTORI
La riprogettazione delle pinze ha portato conseguentemente a rivedere la forma delle pastiglie. I rider che scelgono la pinza a 4 pistoncini necessitano di pastiglie alettate (N03/4A in resina/metallo), mentre le pinze a 2 pistoncini si adattano alle pastiglie senza alette (K02/4S resina/metallo, con opzione K02/4Ti con piastre di rinforzo in titanio). Il design dei rotori adotta la costruzione ICE-TECHNOLOGIES FREEZA per ridurre il peso ed aumentare la dissipazione del calore. I rotori da 140mm e 160mm sono stati alleggeriti rispettivamente di 5g e 10g mentre i rotori da 180mm e 203mm hanno raggiunto temperature di 20°c più fresche durante i test con i rotori da 203mm, risparmiando 30g di peso (rispetto a RT99).

www.ridextr.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here