Più incidenti in bici elettrica di quanti non ne avvengano in sella alle tradizionali? Si tratterebbe di un falso mito e la conferma arriva da uno studio eseguito nei Paesi Bassi.

Gli Olandesi sono notoriamente un popolo di ciclisti urbani e sono da anni alle prese con la gestione di un traffico su due ruote non differente: un po’ come in Danimarca hanno infrastrutture invidiabili, ma gli incidenti accadono comunque.

Solo un anno fa sul banco degli imputati finiva facilmente l’ebike, oggi si sta comprendendo che la vera discriminante è costituita dall’età dei ciclisti.

Incidenti in bici: comune denominatore è l’età

Lo studio è stato eseguito dall’organizzazione olandese VeiligheidNL, che si occupa da circa trent’anni di prevenzione degli incidenti stradali nel Paese arancione.

Si tratta di una fonte autorevole, che redige un costante monitoraggio dei sinistri su scala nazionale e che utilizza le informazioni, raccolte nelle strutture sanitarie, per contribuire ad alcuni importanti progetti europei come l’European Injury Database (IDB).

Ebbene, quanto emerge dallo studio olandese è che sì, gli ebikers continuano ad essere più coinvolti in incidenti stradali, ma il problema non sta nel tipo di bicicletta.

Incidenti in bici
photo credit: Alfred Grupstra Shopings via photopin (license)

La percentuale dei sinistri non mostra infatti una curva più ripida in rapporto al mezzo, bensì all’età: gli Olandesi sono un popolo di pedalatori, come dicevamo, di lunga data, pertanto sono molti gli over 65 che si aggirano in sella.

La pedalata assistita ha incontrato il gusto e le esigenze di buona parte di essi ed ecco spiegata la vera causa di un apparente più alto tasso di incidenti con protagoniste le biciclette elettriche: la proporzione è la stessa delle bici tradizionali, quello che cambi a sono le fasce di età.

Come ridurre gli incidenti in bici per gli over 65?

Uno dei ricercatori si è definito egli stesso sorpreso; Paul Schepers, citato dal De Telegraaf, ha affermato che:

Solo quattro anni fa la stessa identica indagine ci condusse ad affermare che chi pedala una ebike fosse esposto ad un rischio maggiore. Pensavamo che il peso di queste biciclette fosse una delle cause principali; ma, adesso, abbiamo dati sufficienti per dire che a fare la differenza sono età, frequenza di utilizzo e distanze percorse
.

Dunque sorge in sottofondo una possibile esigenza che nei prossimi anni il mercato della bicicletta potrebbe trovarsi a dover fronteggiare.

Incidenti in bici

Rileggendo altri studi, che solo pochi mesi fa, sempre in Olanda, ritenevano fosse necessaria una preparazione specifica per quanti decidono di pedalare una bici elettrica, la deduzione comune è che i rischi più grandi siano corsi dagli over 65 in sella a delle ebike.

I momenti più perigliosi, per altro, sono la salita e la discesa dal mezzo.

In parole povere, viene suggerito di pensare un design che faciliti chi ha un fisico meno agile a cavalcare la bici, agevolando la possibilità di toccare terra con i piedi mentre si è in sella.

Se la ragione starà dalle parti di Amsterdam, non tarderemo ad accorgercene, vista la crescita continua dell’utenza della bici a pedalata assistita anche tra le fasce più anziane della popolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here