Con Green-Tech, selle Italia, lancia un processo produttivo che consente di ottenere prodotti con indiscutibili vantaggi. Basso impatto ambientale, totalmente ecosostenibili, riduzione dei tempi di lavorazione (quindi abbassamento del time to market) a costi concorrenziali.

Punto primo: innovare!

Selle Italia ha da sempre caratterizzato la sua storia con innovazioni che hanno rivoluzionato il mondo del ciclismo. Negli anni 70, dai laboratori di ricerca e sviluppo, sono usciti prodotti con il gel all’interno dell’imbottitura, seguiti da rail in titanio, il Suspension Link Movement e l’AirCross Technology a due differenti layers. Brilla su tutti il sistema idmatch; esso consente di allineare perfettamente la morfologia del fisico dell’atleta con le caratteristiche dei componenti utilizzati e la taglia della sella da adottare.

Giuseppe Bigolin, presidente di Selle Italia

Il presidente di Selle Italia Giuseppe Bigolin – PH Credit jonnymole

“La nuova tecnologia Green-Tech è frutto delle precedenti innovazioni che abbiamo sviluppato in azienda, cominciando dagli anni 60. Con questa soluzione brevettata a livello mondiale ci poniamo in una posizione di assoluto vantaggio rispetto ai nostri competitor; sia sul fronte della qualità del prodotto che sull’ecosostenibilità interamente Made in Italy. Nel 2021, alla luce delle difficoltà che alcuni produttori di biciclette avranno  nell’approvvigionamento di accessori dai mercati orientali, tornare a una supply chain interamente italiana sarà la chiave di successo dei prossimi anni”.

Fatturato in crescita e “green vision”

Con un numero di addetti che sfiora le cinquanta unità, Selle Italia prevede un aumento del proprio business intorno al 40% del fatturato, corrispondente a un incremento del 50% dei volumi produttivi. Ma non sarà sufficiente una produzione “casalinga” per vincere le sfide del futuro, perché l’innovazione di prodotto sarà la carta vincente.

SP-01 “Speciale Giro 101”

Il brand di Asolo investe oltre un milione di euro in ricerca e sviluppo, una quota importante superiore al 5% del fatturato. La tecnologia Green-Tech, per esempio, consentirà di ottimizzare il processo produttivo, avvicinandolo a quelli di scala industriale. Saranno sviluppate selle ed accessori in grado di rispondere sia alle richieste del mercato OEM che dell’after market. Questa strategia permetterà agli appassionati di acquistare un prodotto di qualità 100% Made in Italy e 100% sostenibile per l’ambiente.

Fonte ufficio stampa LDL COMeta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here