La Casa spagnola Orbea è fresca di lancio del suo nuovo modello, Terra: le parole usate dai suoi progettisti richiamano al mondo del fuoristrada e puntano sulla robustezza come caratteristica chiave della nuova nata sotto la firma Orbea.

Terra viene proposta come versatile abbastanza da spaziare dalla strada al ciclocross, dal fuoristrada puro all’endurance, godendo di leggerezza e spaziatura tra pneumatici e telaio in grado di fare la differenza con i modelli più specifici per le singole discipline.

Prodotta in fibra di carbonio, la struttura del telaio viene presentata da Orbea come studiata appositamente per ridurre l’affaticamento muscolare: l’assenza di inserti ed elastomeri nei tubi la rende infatti esile ed adatta ad una guida regolare e leggera.

La sua forza starebbe nel feeling dato dalla pedalata, resa fluida e dinamica – descritta come “fluttuante” dalla Casa madre – proprio sui sentieri accidentati grazie alla naturale flessibilità ed al corretto dimensionamento di tubazioni, in particolare l’orizzontale, e foderi alti.

Il minor stress di guida viene quindi dalla scelta di utilizzare sezioni ridotte, che assorbono le vibrazioni, dall’ottimizzazione delle forme e dalla minor pesantezza data dall’assenza di inserimenti in elastomero.

Orbea insiste poi anche sulla capacità di Terra di trasferire potenza, ossia letteralmente più watt sulla strada, per via delle grandi sezioni trasversali, che si prendono cura dei carichi torsionali e laterali, e della resistenza alla flessione della parte inferiore del telaio.

La forcella disegnata per la Terra presenta una testa robusta, profilo stondato e foderi più lunghi: anche qui, elasticità, larghezza del passaggio gomme e rigidità torsionale sono alla base delle sue prestazioni, mirate ad assorbire meglio le vibrazioni sui fondi sconnessi, garantire precisione di guida e permettere l’utilizzo di pneumatici 40c con un margine di 5 mm per lato.

Proprio parlando di pneumatici si capisce la natura versatile dei questo modello a marchio Orbea: lo spazio tra gli stessi ed il telaio consente stili di guida completamente differenti a seconda che si montino 40c adatti al Gravel, 33c da Ciclocorss, 28c per l’allenamento in strada o il normale utilizzo urbano.

Dotata di svariati accorgimenti per renderla effettivamente una bici multiuso, Orbea Terra ha un interasse allungato, foderi più lunghi anch’essi, movimento centrale ribassato, stack rialzato e reach più corto: il risultato ergonomico descrive un mezzo stabile, comodo, fluido e dalla trazione immediata.

Da ultimo, Orbea Terra può essere personalizzata nei colori e nei componenti: la Casa garantisce un’attesa non superiore alle 4 settimane dall’ordine.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here