La scelta green di orientarsi verso modalità di trasporto più pulito sta diventando ormai molto diffusa. E-bikes e scooter elettrici stanno traendo enorme vantaggio da questa situazione; più raro invece vedere le vecchie bici convertite in elettriche, complice il piccolo passaggio tecnico da effettuare prima di potersi mettere in pista, al quale di solito si aggiunge la spesa di ulteriori accessori come luci e sistema di sicurezza.

C’è un nuovo prodotto che però sembra inserirsi in quell’ambito di passaggio tra una customizzazione e un cambio del mezzo.

Credit: Velco

Wink bar di Velco è un manubrio che integra luci da 225 lumen, navigatore, un sistema di sicurezza e altro ancora, aggiungendo un po’ di funzionalità intelligenti ad un prezzo accessibile. Disponibile in una versione “flat” e in una “urban” (piegata), è alimentato da una batteria rimovibile 1800 mAh agli ioni di litio che dovrebbe durare fino a tre settimane.

Credit: Velco

La barra Wink si connette ad un’immancabile app smartphone via Bluetooth, la quale tiene traccia di giri compiuti, rotte, e tutto il necessario alla navigazione.

Credit: Velco

Sono presenti anche le frecce ed un’utilissima funzione che avvisa l’utente in caso di telefonata, lasciando la possibilità di conservare lo smartphone lontano da occhi indiscreti. Vi è inoltre un sistema di tracking GPS a copertura mondiale in modo da consentire la geolocalizzazione nell’ipotesi di smarrimento o furto, che si può in ogni caso prontamente prevenire grazie ad un allarme integrato di ben 92 dB.

Gli utenti possono sbloccare la barra di Wink utilizzando l’app o attraverso il loro personale VelcoTag, un riferimento a codice personale fornito con ogni manubrio. L’applicazione consente inoltre ai ciclisti di monitorare e accedere alla loro storia di guida, mostrando una ripartizione delle statistiche come il denaro risparmiato rispetto la guida a quattro ruote, la distanza e la durata del viaggio, così come le calorie bruciate.

Credit: Velco

Da Velco fanno sapere che l’intento del manubrio è quello di dare la possibilità ai ciclisti di non dover implementare la propria bici con diversi accessori ma di fare in modo di installarne soltanto uno che ne contenga diversi. Una soluzione ibrida quindi che sta venendo accolta favorevolmente dalla campagna crowdfunding su Indiegogo, dove i sostenitori possono garantirsi per primi uno di questi manubrio intelligenti ad un prezzo di 217€ per il modello singolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here