La nuova serie Shimano Steps E6100 – disponibile dal prossimo autunno – migliora l’efficienza dell’unità motrice, presenta una connettività estesa del ciclocomputer e un cambio interno al mozzo dedicato alle e-bike.

Tecnologia dell’unità di trasmissione

Alimentato da una batteria che può essere esterna o interna, da 418Wh o da 504 Wh (watt-ora), l’unità di trasmissione Shimano Steps E6100 è stata ridisegnata nel motore centrale (DU-E6100) che eroga fino a 500 watt di potenza di picco (potenza nominale 250W) per portare l’e-bike a 25 km / h con una risposta dinamica all’azione sui pedali. La nuova unità motrice di Shimano, ancora più leggera e compatta con i suoi 2,88 kg (con un risparmio di 210 g rispetto alla precedente versione E-6000), migliora la sensazione di guida rendendola naturale garantendo maneggevolezza alla bici.

Il design e la forma dell’unità di trasmissione richiama quello di Shimano Steps MTB (E8000). Compatto e leggero, presenta la stessa posizione di ancoraggio al telaio per una maggiore rigidità e un migliore trasferimento di potenza. Una struttura interna simile riduce la resistenza che, combinata con le nuove caratteristiche della modalità di supporto, conferisce all’unità di trasmissione E6100 un aumento del 20% dell’efficienza del motore. Questa efficienza si traduce in una maggiore autonomia (pari a il 20% in più) della gamma di batterie con conseguente aumento della distanza pedalata.

Il “cuore” del nuovo motore elettrico Shimano Steps – Photo Credit Shimano

Sono disponibili due versioni dell’unità di trasmissione: una in stile Trekking e l’altra in stile City con una maggiore protezione della zona della catena. Entrambe permettono di scegliere tra una gamma di opzioni  come la lunghezza della pedivella, inclusa quella da 170 mm per una maggiore distanza da terra, e una scelta di corone da 38T o 44T che offrono piena compatibilità anche con le trasmissioni a cinghia. Altre opzioni di trasmissione includono la scelta di un mozzo con cambio integrato o di un deragliatore esterno e di una cassetta. Entrambe le soluzioni presentano la possibilità di scelta tra uno spostamento elettronico Di2 del cambio oppure meccanico.

Opzioni di visualizzazione

Gli utenti avranno la possibilità di scegliere tra quattro diversi tipi di opzioni di visualizzazione delle informazioni. Primo la visualizzazione Shimano standard, il computer da ciclismo di terze parti, lo smartphone in combinazione con una nuova app E-TUBE RIDE e l’unità microtrasmettitore (la nuova giunzione EW-EN100 ). Oppure è possibile utilizzare la sola giunzione EW-EN100 per una esperienza di guida veramente minimale.

Computer di bordo – Photo Credit Shimano

Con lo smartphone e la nuova App E-TUBE RIDE è possibile visualizzare e personalizzare tutti i parametri di guida visualizzabili sul display come velocità, cadenza, capacità residua della batteria, modalità di supporto, scelta dell’ingranaggio e altro ancora. Oltre a ciò, tutti i messaggi di sistema possono essere visualizzati sull’unità di terze parti. Per gli utenti smart phone gli avvisi di sistema sono collegati a un indirizzo Web per ulteriori spiegazioni di tali messaggi quando si è in movimento.

Modalità di assistenza

Le tre principali modalità di assistenza sono  progettate per offrire diversi livelli di sostegno alle differenti condizioni di guida. “Eco” per l’assistenza più leggera e il minor consumo della batteria, “Normale” per il miglior bilanciamento tra supporto reattivo e consumo della batteria, “Alta” per un supporto potente, un’accelerazione rapida e un supporto reattivo fino all’assistenza massima di 25 km / h. Le caratteristiche di queste modalità possono anche essere personalizzate utilizzando il software E-TUBE per ottenere un livello di erogazione dell’assistenza reattivo e naturale o una versione più sportiva della stessa.

Selezionatore per le modalità di assistenza – Photo Credit Shimano

Ogni modalità di assistenza ha una risposta intuitiva e potente utilizzando un sensore di coppia per giudicare lo sforzo che viene impresso sul pedale. E anche se la batteria e il supporto sono spenti, grazie alla tecnologia di pedivelle a bassa resistenza, l’azione di pedalata è ancora liscia e confortevole senza alcuna resistenza aggiuntiva.

I rapporti

Shimano introduce un nuovo mozzo NEXUS con cambio interno Inter-5 dedicato alle e-bike. Esso ha la capacità di gestire al meglio l’elevata coppia combinata del ciclista e del sistema e-bike ed è costituito da un sistema di ingranaggi sigillato nascosto all’interno del mozzo.

Il nuovo mozzo NEXUS – Photo Credit Shimano

Proprio come con i modelli ALFINE e NEXUS, i nuovi mozzi NEXUS Inter-5 sono disponibili con cambio elettronico Di2 o con cambio meccanico. Oltre ai vantaggi più evidenti del cambio elettronico interno al  mozzo (ad esempio minore sforzo di cambiata e minore manutenzione), l’ulteriore vantaggio dell’ingranaggio interno al mozzo è che consente uno spostamento completamente automatico.

Naturalmente, per i ciclisti che preferiscono ingranaggi esterni, è ancora disponibile l’opzione cambio con l’accoppiata  deragliatore e cassetta. Cambio elettronico a 11 velocità con un cambio posteriore Di2 compatibile o cambio meccanico a 9, 10 o 11 velocità con un cambio deragliatore posteriore meccanico compatibile. Le opzioni di frenata con il NEXUS Inter-5E IHG includono il freno a disco, il freno a tamburo, il freno a contropedale e il modello V-Brake.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here