Panasonic è uno dei fornitori mondiali di batterie per le più svariate applicazioni, tra le quali la bici elettrica: adesso, dopo aver già presentato l’anno scorso una sua linea di ebike, i Giapponesi entrano in scena al CES di Las Vegas con una linea di biciclette equipaggiate con i suoi motori.

Al Consumer Electronic Show Panasonic lancia così la sua sfida ai concorrenti del mercato ebike, a braccetto con il produttore statunitense Kent International Inc., proprietario dei marchi Van Dessel e Univega.

Una mountain bike, una gravel ed una touring: ecco la formazione powered by Panasonic.

Ces Las Vegas Van-Dessel-Panasonic-electric-bikes
Van Dessel – Credit: Kent International

3 bici elettriche Panasonic, una per ogni esigenza

Due delle novità motorizzate Panasonic usciranno a marchio Van Dessel, firma americana specializzata in bici di fascia alta, focalizzata sulle prestazioni e sul comparto gare.

Si tratta di una mountain bike e di una gravel, entrambe ovviamente a pedalata assistita, battezzata l’una Captain Shred e Passepartout l’altra.

Entrambe sono state concepite attorno al nuovo motore Panasonic GX0, che porta in dote 2,95 kg di peso e 90 Nm di coppia, caratteristiche che ne fanno un candidato alla supremazia per il rapporto peso-potenza.

Per Van Dessel si tratta di due modelli competitivi, come testimonia il fatto che la mountain ebike correrà nel primo eMountain Bike World Championship UCI.

Panasonic Univega
Univega – Credit: Kent International

La terza bici è una touring ebike, si chiamerà UVG-1 e sarà prodotta da Univega USA, marchio di origine europea adesso sotto il controllo di Kent International. In questo caso lo sviluppo della bicicletta si è basato sul motore Panasonic X0, più pesante del GX0 con i suoi 3,7 kg e leggermente meno potente (80 Nm).

Mercato USA target non casuale

Panasonic ha scelto il mercato a stelle e strisce non a caso per lanciarsi nella competizione della bicicletta elettrica.

Negli Stati Uniti l’ebike è il trend commerciale del settore, cresciuto di 8 volte dal 2014 ad oggi, secondo Deloitte: nel 2017 il mercato della pedalata assistita ha fatto un salto avanti del 25% rispetto al 2016.

Inoltre per i Nipponici c’è un altro aspetto importante da tenere in considerazione: la crescente integrazione e connessione dei trasporti e delle infrastrutture, che apre nuove strade ai consumatori ma anche (e soprattutto) ad aziende come Panasonic, specializzate nell’elettronica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here