Un manuale per tutti gli allenatori e i trainer italiani. Una guida per gli sportivi a tutti i livelli. Un punto di riferimento in tema di alimentazione e integrazione. Questo è il “Protocollo su Nutrizione e Integrazione Alimentare nella pratica sportiva”, il cui primo volume dedicato agli “sport ad impegno aerobico anaerobico alternato” è da oggi disponibile. Il lavoro, che da qui a marzo verrà integrato per un totale di quattro volumi, è realizzato dall’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI diretto dal Prof. Antonio Spataro, ed è frutto della collaborazione tra il CONI e Herbalife.

Il prof. Antonio Spataro dice:

“La gestione nutrizionale dell’atleta deve tenere in considerazione molteplici aspetti, dal fabbisogno di nutrienti in relazione alla specifica disciplina e ruolo, all ’organizzazione del suo tempo, ai suoi gusti e alle sue condizioni psicofisiche. Le ricerche sono volte a individuare le migliori strategie per ottimizzare il rendimento in allenamento, migliorare la performance in gara e garantire un adeguato recupero attraverso una gestione corretta dell’alimentazione” ha continuato il direttore dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI, per poi sottolineare: “Lo scopo principale di questo testo, è cercare di dare informazioni pratiche ed utili in modo da sfatare alcuni miti e fornire indicazioni generali, invitando ad allenarsi anche a livello nutrizionale”.

Il Protocollo firmato da CONI ed Herbalife

Un Protocollo diviso in quattro fascicoli, ognuno dei quali presenta la nutrizione applicata allo sport per categoria, secondo una classificazione fisiologica-biomeccanica, che suddivide le discipline in: 1) Sport ad impegno aerobico anaerobico alternato; 2) Sport di resistenza; 3) Sport di potenza; 4) Sport di destrezza. E proprio questi sono i titoli dei quattro diversi volumi.
Così, all’ interno di questo Primo Volume “Sport ad impegno aerobico anaerobico alternato”, si potranno trovare esempi dettagliati suddivisi sport per sport di piani alimentari e di recupero: dalla donna che pratica pallavolo, all’ uomo che gioca a calcio, passando per la ragazza che milita in una squadra di pallamano e il ragazzo che deve prepararsi a una partita di tennis. Tutto nei minimi particolari, tra consigli alimentari e fisici su tutto ciò che c’è da fare per una corretta preparazione e un corretto recupero, oltre che un corretto comportamento durante lo sforzo.

Herbalife

Non è un caso, quindi, che per la stesura del Protocollo abbia svolto un ruolo fondamentale Herbalife, la multinazionale leader nel settore dei prodotti alimentari e degli integratori sportivi, che da due anni supporta il CONI e gli atleti azzurri in tutte le loro attività e gare. Herbalife sarà sponsor e fornitore ufficiale dell’Italia anche alle prossime Olimpiadi Invernali in Corea e contribuisce con i suoi prodotti al miglioramento delle performance degli atleti italiani in tutte le fasi, dagli allenamenti alle gare, fino al
recupero. Serena Chiavaroli, trainer di livello internazionale e consulente Herbalife, ha lavorato insieme all’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport per assicurare un prodotto il più ricco possibile di informazioni che potessero essere utili a coach, atleti, e medici.

www.herbalife.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here