Non accade spesso ma questa volta sembra proprio che una moda che ha saputo diffondersi in molti paesi europei si appresti a conquistare anche il continente nord americano. A tentare quest’impresa è l’e-bike, vale a dire la bicicletta con motore ausiliario che si propone di riuscire là dove, in un passato nemmeno troppo lontano, altre modalità di trasporto come ad esempio il moped, da noi più noto come ciclomotore, non sono riuscite ad incidere su un sistema di mobilità per lungo tempo condizionato dall’uso dell’auto e da oggettive condizioni territoriali.

 

Ebike a Stelle e Strisce: quali margini?

Si commetterebbe un grande errore se ci si limitasse a pensare agli Stati Uniti solo secondo lo stereotipo del paese costruito a misura d’auto. Negli ultimi anni infatti, anche per l’azione di molte associazioni di categoria e di ambientalisti, è fortemente cresciuta in alcuni segmenti della popolazione la coscienza di una mobilità sostenibile, soprattutto cittadina ma non solo, interpretata dalla bicicletta.

Grandi città come Chicago, ad esempio, che vanta una estesa rete di piste ciclabili oltre ad un efficiente sistema di bike sharing, ma anche San Francisco e New York, hanno messo in atto attente politiche di sostenibilità molte delle quali destinate a favorire la diffusione delle due ruote non motorizzate.

 

 

Stati Uniti mercato in crescita

Il mercato della bici negli USA rappresenta pertanto un terreno molto fertile su cui costruire il successo di mezzi come le moderne e-bike che rientrano a pieno titolo nell’ambito ecologico e che possono costituire interessanti risposte all’esigenza di una mobilità cittadina semplice, rapida ed in grado di arrecare anche benessere alla salute.

 

In questo quadro si pongono molti eventi organizzati da associazioni come la LEVA (Light Electric Vehicle Association) o la Electric Bike Association unitamente alla NBDA (National Bicycle Dealers Association) non solo per far conoscere i diversi modelli di e-bike ma anche fare opera di educazione presso i rivenditori e gli utilizzatori finali in relazione ai benefici derivanti dalla vendita e dall’uso delle bici a pedalata assistita anche nel contesto territoriale e sociale americano.

 

Un tour per promuovere l’eBike

Da gennaio 2016 è così iniziato un tour che, sino ad oggi, ha toccato in successione le città di Tempe, San Diego, Houston, Palo Alto, Portland e Denver, dove, grazie alla sponsorizzazione di grandi marchi come Bosch e Trek, oltre alla partecipazione di numerosi brand internazionali ( tra gli altri: Blix, BMW, Bulls, Easy Motion, Focus, Gazelle, Kalkhoff, Riese & Muller, Raleigh, Stromer, Tempo, Wallerang e Yuba ), i partecipanti hanno potuto provare in appositi circuiti i diversi modelli presenti, molti dei quali nuovi per il mercato americano.

Ultima tappa della originale manifestazione itinerante sarà la città di Santa Monica dove dal 2 al 4 dicembre 2016 sarà possibile, seguendo le stesse modalità operative attuate nelle precedenti città, effettuare una prova gratuita di alcuni degli oltre 100 modelli di bici a pedalata assistita messi a disposizione dalle singole case costruttrici, rappresentativi delle diverse tipologie di prodotti in cui la e-bike si declina: commuter bikes, mountain bikes, touring, fat bikes, bici pieghevoli ed anche i nuovi cargo bike.

 

 

Una vera e propria kermesse che, oltre a consentire una importantissima esperienza diretta al potenziale utilizzatore, unirà divertimenti a spazi informativi ed educativi sulla trazione elettrica, senza tralasciare le norme da seguire per la sicurezza. Queste ultime saranno oggetto di una specifica presentazione da parte di Trek dal significativo titolo: “The Science of Safety: Learn How to be Visible in a Distracted World”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here