q30f_sideview_corsa_speed4122 Km. Sono i chilometri percorsi da Bicitech in compagnia delle ruote Vittoria Qurano 30C abbinate ai copertoncini Vittoria Corsa Graphene Plus da 25mm. Dal 26 maggio fino al termine del mese di agosto abbiamo avuto la fortuna di testare questo set messo a disposizione dal marchio di Madone (Bg) in particolare lungo le strade del lago di Garda (sponda veronese). La voglia di osare ci ha spinti a risalire la Val d’Adige per affrontare salite mitiche come il Bondone e lo Stelvio e discese tecniche come il passo Santa Barbara verso Arco di Trento. Una palestra fatta di chilometri certo, ma anche di sole, caldo, pioggia e temperature miti. Un quadro completo che ci ha permesso di apprezzare i pregi e di conoscere le imperfezioni (poche) di un set ruota- copertoncino destinato a non passare inosservato. Test di lunga percorrenza eseguito con pacco pignoni Shimano Ultegra 11v, una bicicletta “aerobike” a una pressione di gonfiaggio costante di 8bar per l’anteriore e 8,5 bar al posteriore. Peso ciclista 64kg.

 

Al tatto si percepisce subito la qualità costruttiva della ruota. Nessuna irregolarità, superficie liscia, cerchio che degrada dolcemente verso la pista frenante ove è presente un adesivo giallo che in prossimità del foro valvola indica il limite di contatto del pattino. Conta la sostanza certo, ma anche i sensi, quando c’è “fame” vogliono la loro parte. In sella il primo impatto è positivo, la differenza rispetto a una normale ruota in alluminio con profilo da 25 mm (utilizzate prima dell’inizio del test) è marcata in particolare quando entrano in gioco dinamiche di tipo torsionale. I mozzi non risultano subito scorrevoli. Abbiamo eseguito alcune elementari prove cronometrate di scorrevolezza in ambiente d’officina “lanciando” la ruota a 20km/h. Il risultato ha rivelato una scorrevolezza migliore dopo circa 300 chilometri di rodaggio. Il canale interno da 17mm pur ricalcando uno standard consolidato sul mercato gioca un ruolo fondamentale: canale largo significa maggior pancia a terra della copertura, minor pressione di gonfiaggio, maggior aderenza al suolo. dettaglio-foro-antQui entra in gioco anche il copertoncino Vittoria Corsa Graphene Plus 25mm con trama da 320 TPI. L’ormai famosa qualità e morbidezza di Vittoria unite alle proprietà del Grafene elevano le qualità dell’insieme. Noi abbiamo notato per esempio una miglior trazione al posteriore sullo scatto secco sia in pianura che in salita merito anche del profilo asimmetrico “AS” del cerchio posteriore. In discesa la mescola “aggrappa” sull’asfalto in maniera marcata e ciò si percepisce durante la staccata in procinto di un tornante o di una curva. Confermiamo quindi, seppur a livello percettivo, le proprietà dinamiche del Grafene: la mescola sembra essere più flessibile e dinamica rispetto ai prodotti concorrenti.

pista-freno-ant-dopo-testAbbiamo sempre utilizzato i pattini primo montaggio forniti da Vittoria anche se le Qurano 30C sono compatibili con tutti i pattini per carbonio presenti sul mercato. Il contatto pattino cerchio si è rivelato efficace in tutte le condizioni atmosferiche con una resa simile alle versioni in alluminio. I freni direct mount ci hanno concesso frenate più potenti e aggressive, il canale esterno del cerchio (24,5 mm) inoltre permette di ridurre la corsa della leva freno. Abbiamo rilevato una leggera risonanza dei pattini durante il nostro test in particolare al posteriore fattore che ha generato vibrazioni in fase di frenata. Questo leggero sintomo forse non imputabile del tutto alle ruote è sempre stato annullato a seguito di una micrometrica e quasi impercettibile regolazione dell’asse freno. Operazione dovuta ed eseguita in particolare dopo un periodo di trasporto della bicicletta (baule della macchina). mozzo-switchitNon abbiamo mai utilizzato i vantaggi offerti dal sistema SwitchIT di Vittoria che permette di disinstallare il corpetto ruota libera dal mozzo senza l’utilizzo degli utensili. Abbiamo però “giocato” in officina per testare la validità della tecnologia e confermiamo anche qui la bontà del lavoro svolto da Vittoria: non ci sono tolleranze o “ritardi” nell’ingaggio dei tre cricchetti.

 

Il bilancio complessivo del test non può che essere positivo. Oltre la questione relativa alla regolazione dei pattini citata sopra appuntiamo solo la dimensione dei fori di scarico dell’acqua che potrebbero essere ridotti a vantaggio di una diminuzione delle turbolenze e sbandamento che in alcuni casi abbiamo rilevato sull’anteriore, in discesa, con velocità superiori i 60km/h.

Vittoria ha debuttato nel mondo delle ruote scommettendo da subito sul Grafene. Un apparente azzardo supportato però da validità scientifiche.

Le Qurano 30C si rivolgono senza dubbio a un pubblico esigente e attento alle prestazioni. Le ruote danno il loro meglio su percorsi nervosi/misti, ma sono una prima scelta anche quando il menù di giornata prevede numerose salite alpine. Il tutto unito alla maggior praticità del copertoncino e alla possibilità di cambiare il pacco pignoni in un attimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here