Senza dubbio il successo di BMW HERO Südtirol Dolomites deriva anche dal contesto
naturale in cui si svolge la gara: le Dolomiti.

HERO e Sustainable Event Management

PH Credit Freddy Planinschek

L’organizzazione della HERO si è data il preciso impegno di rispettare le indicazioni espresse dalla normativa ISO 20121, la direttiva internazionale sulla gestione degli eventi sostenibili. Il Sustainable Event Management è un processo che vede l’integrazione delle tematiche di responsabilità ambientale e sociale nella pianificazione degli eventi. Progettazione, implementazione e rendicontazione sono i tre passaggi fondamentali per la gestione di una manifestazione in modo sostenibile. Il comitato organizzativo di BMW HERO Südtirol Dolomites ha deciso dunque – in modo autonomo e senza alcuna imposizione – di seguire e rispettare questo protocollo, concentrando le future azioni in tre direzioni strategiche: Circular Economy, Carbon Management e Certification.

  • Circular Economy: si andranno ad utilizzare materiali riciclati e da riciclo, attuando una raccolta differenziata estesa, così da valorizzare le risorse contenute nei rifiuti e recuperare manufatti e beni alla fine dell’evento.
  • Carbon Management: è l’adozione di misure per aumentare l’efficienza energetica (ad
    esempio l’uso di veicoli elettrici per gli spostamenti) e la relativa compensazione di CO2 emessa.
  • Certification: di otterranno gli standard internazionali ISO 20121:2012 e ISO 14064-1:2019, seguiti dalla rendicontazione e pubblicazione degli indicatori chiave di prestazione ambientale e sociale per dare una dimensione dell’evento.

Gli obbiettivi da raggiungere

PH Credit Fabian Dalpiaz Photographie

Un traguardo ambizioso che parte dal voler organizzare un evento rispettando i principi più attuali della responsabilità d’impresa. Primo fra tutti la responsabilità nei confronti dell’ambiente e della comunità locale che lo ospita, le Dolomiti, dal 2009 Patrimonio Mondiale UNESCO.

• 60% di acquisti fatti con criteri green, seguendo le direttive del Ministero dell’Ambiente
sui Criteri Ambientali Minimi da applicare;
• 70% di prodotti Food&Beverage locali o sostenibili (certificati BIO o Fair Trade) a KM zero;
• 70% di raccolta differenziata dei rifiuti prodotti all’interno del sito di gara;
• 100% emissioni dirette di CO2 compensate.

Fonte ufficio stampa LDL COMeta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here