Basta e-bike deregolamentate: l’ultimo in ordine cronologico a promulgare una legislazione sulla pedalata assistita è stato l’Arkansas, il prossimo atteso è l’Arizona. A seguito dell’esempio dato dalla solita realtà pionieristica in materia di nuove tecnologie e trasporti, la California, sono stati anche Utah, Tennessee e Colorado a dotarsi di una classificazione stabilita per legge sulle biciclette elettriche.

Negli States, a differenza che in Europa, cosa potesse o non potesse definirsi “e-bike” è rimasto a lungo una nebula che comprendeva qualsiasi due ruote fosse dotato di un motore elettrico, senza distinguo tra semplice assistenza alla pedalata e vera e propria trazione autonoma.

Ora si è venuta affermando, probabilmente di pari passo con il diffondersi delle e-bike stesse, la necessità di una regolamentazione chiara almeno a livello dei singoli Stati: in generale lo schema adottato dai primi cinque è simile, con classificazione dei tipi di pedalata assistita in 3 categorie, seguite da un’indicazione delle potenze e delle velocità considerate lecite.

L’attecchire di queste manovre legislative entro i confini federali USA sembra essere favorevolmente percepita da tutte le parti in causa: dalle associazioni pro-bici all’industria stessa, è condiviso il coro che sostiene come un chiarimento sul settore aiuterà sia a risparmiare interventi più drastici in futuro, sia a promuovere iniziative in favore di questa tipologia di due ruote.

Bicycle Product Suppliers Association e PeopleForBikes Coalition sono le due firme più attive nel sostegno di questi corpi normativi tra i vari Paesi statunitensi, i prossimi dei quali in procinto di emettere pareri legislativi sarebbero Arizona, Illinois, Ohio, Michigan, Wisconsin, Connecticut e New York, almeno per quel che riguarda il 2017.

Tra i sostenitori di questa operazione anche nomi dell’industria del ciclo americana, come SRAM e Trek: anche i consorzi di rivenditori gradiscono una classificazione delle e-bike, molte delle quali, oggi, sono vendute sul filo del rasoio della legalità rispetto ai codici stradali dei diversi Stati.

photo credit: Let Ideas Compete Valmont Road via photopin (license)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here