Stiamo parlando della più lunga dorsale cicloturistica d’Italia: 679 km da VENezia a TOrino.
Questa è VENTO un progetto nel quale sia Michelin che il Politecnico di Milano credono molto infatti non si tratto solo di un’infrastruttura ciclabile ma di un progetto che coinvolge tutto il territorio

 

 

La presenza di un brand come Michelin è proprio in quest’ottica infatti si assiste a una condivisione totale di idee sulla mobilità efficace e sostenibile al servizio della migliore circolazione delle persone. La visione della mobilità del futuro, sempre più sicura e sostenibile, trova espressione già oggi in un pneumatico concept che si chiama proprio così, Vision. Vision è una rivoluzione futurista, una promessa di realtà per un domani che è già qui. Un pneumatico-ruota, fatto di poca materia per una struttura alveolare ispirata alla natura, biodegradabile e riciclabile.

Alla visione che ispira il progetto VENTO del Politecnico di Milano appartengono termini come “lavoro”, “territorio”, “paesaggio”, “turismo”, “sostenibile”, “bene culturale”, “buon cibo”, “specialità locali” e, naturalmente, “pedali”.

“Sosteniamo con passione e simpatia il progetto VENTO. La parola ‘cicloturismo’ si compone di due termini che appartengono alle radici di Michelin e alla sua storia attuale. Accompagniamo con grande interesse la realizzazione di questo progetto che valorizza la bellezza del nostro Paese, perché Michelin, dalla sua fondazione, si occupa di persone che viaggiano, della loro sicurezza, del rispetto dell’ambiente, del territorio e delle sue ricchezze paesaggistiche, artistiche e culinarie. Di VENTO ci piace questa visione, l’impegno per realizzarla, il piacere del viaggio e della scoperta, tappa dopo tappa” ha dichiarato Marco Do, Direttore Comunicazione Michelin Italiana

 

www.ventobicitour.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here