Campagnolo Bora UltraIl risultato degli sforzi del Campy Tech Lab volti a migliorare un set di ruote già leggendario è dimostrato dal nuovo e migliorato set di ruote Campagnolo Bora. Apportare dei miglioramenti a un prodotto che già era il punto di riferimento del settore per prestazioni e durabilità rappresentava un compito davvero arduo per i tecnici. L’obiettivo era quello di mantenere il design provato e sicuro della Bora attuale e dove possibile realizzare delle modifiche solo laddove la performance poteva rimanere inalterata oppure migliorata, senza compromettere altre aree.
E’ nata così la versione la versione Bora Ultra, con la resa dei cuscinetti in ceramica CULT 9 volte più efficienti dei cuscinetti standard: portati a 500 giri al minuto, continuano a ruotare fino a 47 minuti. Questi elementi – fondamentali per le prestazioni della ruota Bora – si fondono con i miglioramenti più recenti quali il trattamento 3Diamant. Proveniente dalle ruote Bora 35 lanciate di recente sul mercato, si tratta di un trattamento della superficie che migliora la frenata delle ruote in carbonio tanto da farle somigliare, in ogni condizione, a quelle in alluminio – non solo sulle Bora 35, ma ora anche sulla nuova versione da 50 mm.
Il miglioramento più evidente è il nuovo e più ampio profilo del cerchio. Portare la larghezza da 20,5 mm a 24,2 mm ha consentito ai tecnici non solo di migliorare l’aerodinamica, ma anche di alloggiare pneumatici tubolari più larghi. I tubolari sovradimensionati conferiscono maggiore controllo, dato che la superficie di contatto tra asfalto e pneumatico aumenta, migliorando il grip e producendo inoltre una pedalata più confortevole. La nuova struttura allargata apporta anche una maggiore robustezza strutturale, rendendo la Bora ancora più in grado di affrontare qualunque percorso o condizione. L’allargamento della struttura contribuisce ad aumentare l’aerodinamica e l’integrità strutturale ma consente anche ai tecnici di creare una versione più leggera della rinomata ruota Bora. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, il profilo più ampio del cerchio Bora genera una struttura più robusta, diminuendo così la necessità di aggiungere materiale per rinforzarla.
Sono stati realizzati degli studi per le grafiche ed è stato utilizzato un nuova tecnologia che consente a Campagnolo l’applicazione del logo mediante pelli-cole ad acqua, evitando così l’utilizzo dei tradizionali adesivi, più pesanti. Anche questa soluzione rappresenta una diminuzione di peso di quasi 15 grammi e conferisce un’estetica più pulita, che dura più a lungo nel tempo.
Per il nuovo progetto della Bora il mozzo anteriore dal profilo più piccolo ha determinato un’ulteriore riduzione di peso. I tecnici Campagnolo sono riusciti a ridurre il peso e le dimensioni del mozzo pur mantenendo inalterate tutte le caratteristiche di performance della versione precedente. In altre parole, le stesse fantastiche prestazioni della Bora in un pacchetto più compatto.
La nuovissima versione della ruota performante Campagnolo Bora sarà disponibile per profilo del cerchio da 35 e 50, sia nella configurazione One che Ultra, con grafica lucida oppure opaca.
In occasione del prodotto, l’azienda ha anche ricordato che diverse aziende e privati stanno tentando tuttora di produrre versioni low-cost contraffatte delle ruote Bora e Hyperon. Tali copie malfatte rappresentano un serio e reale pericolo. L’unico modo per essere certi di aver montato ruote Campagnolo di qualità è assicurarsi che si tratti effettivamente di prodotti originali Campagnolo. Per fare questo, è stato implementato un nuovo servizio di convalida e verifica. Tutte le ruote in carbonio Campagnolo saranno corredate della documentazione che potrà essere verificata via Certilogo, per comprovare così l’effettiva o la mancata autenticità di qualunque set di ruote Campagnolo in fibra di carbonio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here