Sì, avete letto e capito bene. Abbiamo detto cartone. È in cartone, opportunamente ondulato, stratificato e intrecciato, il casco proposto da Abus. Il cartone riguarda la parte interna, quella che deve assorbire l’impatto, mentre la calotta è in eps. Il casco si chiama Kranium. Per i più scettici diciamo subito che Abus dichiara resistenze notevoli. Roba, quasi, da casco da moto, per intenderci.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here