Bikee Bike
Il momento della consegna dell’assegno di 50.000 dollari a Matteo Spaggiari, fondatore di Bikee Bike

Il kit di conversione E-bike di Bikee Bike contiene tutto il necessario per trasformare la vostra bicicletta classica in una bicicletta assistita elettricamente. Fino a qua nulla di particolarmente originale, né innovativo. Quello che ha permesso alla startup italiana (nonostante il nome, originaria nella “motor valley” emiliana, quella per capirci che ha dato i natali alle eccellenze motoristiche quali Ferrari, Maserati, Lamborghini, Pagani, Ducati, Dallara) di conquistare il premio quale miglior innovazione durante il CES di Las Vegas (fiera mondiale dell’elettronica di consumo) direttamente da Mark Fields, CEO di Ford (50.000 dollari) è il principio del Mid Drive (o motore a manovella).

Bikee Bike è nata dall’idea dei fratelli Matteo e Luca Spaggiari di Reggio Emilia. L’attività è stata sviluppata nel contesto di “Industrio Ventures”, acceleratore d’impresa situato a Rovereto, in Trentino. Un prodotto tutto italiano, quindi, che ha rapidamente conquistato le menti e i cuori dei progettisti americani della Ford. Il comparto del colosso automobilistico dedicato alla progettazione di mobilità alternativa ha avviato uno studio per applicazioni future.
Ma come funziona il kit di Bikee Bike?
Tutte le e-bike tradizionali hanno un motore che opera con un ingranaggio fisso, di solito alto per permettere alla e-bike di raggiungere una velocità accettabile. In queste condizioni i motori devono generare una coppia molto elevata durante l’accelerazione o in salita, che ha un effetto negativo su tutte le componenti (batterie, regolatore, motore), riducendo l’autonomia e-bike.
Questo problema può essere risolto per mezzo di motori Mid-Drive (o “motore a manovella”): collocando il motore tra i pedali si avrà la possibilità di contribuire allo spostamento iniziale della bicicletta in modo da regolare il trasmissione in base a variabili quali la pendenza della strada, il carico trasportato e la velocità desiderata. Il motore elettrico funziona sempre nelle migliori condizioni, garantendo una maggiore efficienza e fino a due volte l’autonomia di un motore installato come un hub, è inoltre più leggero e più versatile, esprimendo una maggiore potenza un ogni situazione.
Per maggiori informazioni: http://www.bikeebike.com/

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here