Ben Pages non è un nome noto ma fa parte di quella parte di uomini che non hanno potuto resistere al richiamo del viaggio: un viaggio sinonimo di solitudine, introspezione e fatica.

Nel 2014 motivò la sua decisione di percorrere tutto il continente americano in sella ad una bicicletta rifacendosi all’ispirazione romantica trasmessagli da Jack London: oggi le sue sensazioni e, se vogliamo, anche la sua revisione critica dell’esperienza, si possono osservare nel corto “The Frozen Road”.

Nel film, che si concentra su una parte del suo viaggio a pedali, quello nella distesa desolata dell’Artico, approcciato arrivando dal già rigido inverno canadese: un docu-film che riflette le angosce, le paure e le gioie di un’avventura in solitaria.

Pedali, ghiaccio e solitudine lasciano poco spazio al romanticismo: per coloro cui piace la sofferenza come via per l’introspezione.

Enjoy!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here