Non siamo sorpresi del fatto che Specialized riesca sempre a migliorare prodotti già ben  affermati sul mercato e apprezzati dai tanti appassionati e anche questa volta è così.

Le scarpe S-Works 7 e il casco Evade sono il risultato di profondi studi di engineering che i tecnici Specialized hanno fatto in collaborazione con campioni come Peter Sagan e che hanno reso questi prodotti ancora più performanti rispetto ai loro precedenti modelli.

Quali sono le caratteristiche di una scarpa perfetta? Il trasferimento della potenza? Il comfort? Lo stile? La risposta ovviamente è SI a tutte le domande ed è anche la risposta che Specialized ha voluto dare con la S-Works 7.

Iniziamo col dire che la scarpa ha mantenuto la linea classica delle calzature road di Specialized, ma sono stati fatti grandi miglioramenti nella calzata e nel contatto con il piede. In questo caso la suola e la soletta Body Geometry sono state disegnate ergonomicamente e testate con l’obiettivo di incrementare la potenza e l’efficienza, riducendo le possibilità di infortuni grazie al miglior allineamento dell’anca, del ginocchio e del piede. Nella parte posteriore, grazie al PadLock, il tallone viene mantenuto sempre in posizione per una migliore accelerazione. La tomaia presenta gran parte delle giunzioni termosaldate a tutto vantaggio del comfort perché meno cuciture, meno possibili fastidi sul piede. Inoltre l’impiego del tessuto Dyneema con il TPU permette di ottenere un mix di comfort e resistenza decisamente superiori al modello precedente.

Gli ingegneri Specialized hanno riservato particolare attenzione alla suola in carbonio FACT Powerline per il massimo trasferimento di potenza con un indice di Rigidità 15.0. Le bussole filettate in titanio possono essere invertite per arretrare maggiormente la tacchetta fino a 5 mm. La tacchetta posteriore antiscivolo è sostituibile. La suola della nuova S-Works 7 è predisposta per tutti i principali pedali con tacchette a tre viti. Infine, i nuovi BOA S3-Snap in alluminio garantiscono una corretta micro regolazione anche mentre si è in sella. Il prezzo indicato per le S-Works 7 è 370 euro.

Specialized e il casco che non c’era

 

“Abbiamo sviluppato il casco da strada più veloce che ci sia!”. Una dichiarazione impegnativa da parte dei tecnici dell’azienda americana, ma anche in questo caso, a giudicare dal lavoro che hanno svolto in galleria del vento e dall’abbondante uso di sensori applicati a tester, il risultato ottenuto con l’Evade sembra dargli ragione.

Per prima cosa sono partiti dal casco Specialized più aerodinamico, il TT2. Da questo modello i tecnici hanno iniziato a studiare l’aerazione facendo grande uso di prototipi realizzati con la stampa 3D, fino ad arrivare a definire il sistema di aerazione “4th Dimension Cooling”  che presenta profondi canali interni, grosse prese d’aria anteriori ed estrattori d’aria posteriori (quasi come una vettura di F1) per creare la migliore combinazione di aerodinamicità e ventilazione.

Risolti i problemi di aerodinamica e aerazione si passa alla sicurezza. La costruzione in EPS del casco Evade con diverse densità (più leggera nella parte alta e più densa  e robusta lateralmente) permette di assorbire al meglio l’impatto. Inoltre una struttura di rinforzo interna in aramide garantisce extra supporto interno per assorbire al meglio la forza dell’impatto.

Tutti gli altri dettagli del casco Evade sono all’altezza del prodotto che uno si aspetta. Sistema di chiusura microregolabile Mindset HairPort II. Cinghietti sottili e realizzati in tessuto 4X DryLite che non si rovina con il sudore o con l’acqua. Sistema Tri-Fix per maggiore facilità di regolazione. Evade è venduto al prezzo di 249 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here