Luca Diliè, 38 anni, insieme al fratello Matteo di 35 gestisce l’attività di due punti vendita di famiglia, Diliè Cicli, uno a Lodi e uno a Sant’Angelo Lodigiano, che in totale mettono a disposizione più di 1000 metri quadri di esposizione. Nel settore dal 1990, i fratelli Diliè sono affiancati nella vendita dal padre Francesco, fondatore dell’attività

Ad oggi, come in tutti i settori soggetti a un continuo aggiornamento tecnico, anche nel settore della bicicletta l’assistenza al prodotto gioca un ruolo importantissimo per molteplici fattori.

Ancor prima dei marchi trattati, o dello sconto applicato sul listino, l’assistenza tecnica è fondamentale per la fidelizzazione del cliente, che ripone la sua fiducia sul rivenditore, il quale, a sua volta, deve occuparsi dell’oggetto su cui il cliente riversa tutta la sua passione, la bicicletta.

Negli ultimi dieci anni inoltre, con l’evoluzione continua dei materiali e dei componenti, la preparazione dell’officina ha assunto un ruolo basilare per le attività del nostro settore; preparazione che, fortunatamente, grazie ai corsi organizzati dalle maggiori aziende del settore, è soggetta ad aggiornamenti annuali.

Questo aspetto, ovvero l’assistenza post vendita, aiuta inoltre il negozio a contrastare la diffusione della vendita on-line di componenti tecnici, in quanto ad oggi le piattaforme web non sono ancora organizzate sotto questo aspetto; tra l’altro sappiamo tutti che il cliente di un certo livello vuole vedere in prima persona come l’assistenza viene eseguita dal suo meccanico.

Assistenza che, se in certi casi non viene fatta direttamente dal negozio su alcuni componenti, viene però praticata dal distributore ufficiale, seguendo quelli che sono i canali di vendita. Questo grazie ormai al fatto che anche le garanzie sono diventate più rigide nelle procedure, vedi per esempio la necessità dello scontrino fiscale, o la presenza di un codice prodotto per rintracciarne la provenienza, e le case produttrici puntano a privilegiare le entità regolari come i negozi, per contrastare l’esistenza dei cosiddetti “cantinari”, che praticano concorrenza sleale senza versare nulla in tasse e che non possono accedere al servizio dei distributori non avendo una posizione fiscale regolare.

Concludo facendo cenno anche all’assistenza praticata sulle biciclette “meno nobili”, ovvero quelle di tutti i giorni, che però rappresenta un’entrata economica costante e importante per quasi tutto l’anno.

Consiglio poi a tutti coloro che vogliano avviare un’attività nel settore di dare molta importanza all’officina per il servizio post vendita, non solo per gli aspetti visti, ma anche perché l’officina diventa un luogo di ritrovo per i clienti più tecnici, che si scambiano tra loro opinioni e consigli, spesso utili anche al negoziante stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here