L’edizione di quest’anno di Bicistaffetta 2017, la manifestazione promossa ogni anno da FIAB (Federazione Italiana Amici del Bicicletta), prometteva di essere davvero incantevole e come tale si sta rivelando. Il percorso a tappe si sta svolgendo lungo tutta la costa tirrenica per un totale di 444 km, passando per i paesaggi mozzafiato della costa ligure e toscana dove avrà il compito di metterne in luce i pregi ma anche le lacune che purtroppo frammentano i percorsi ciclabili.

Lo scopo dell’organizzazione è quello di promuovere la realizzazione di una rete ciclabile nazionale, da troppo tempo incompleta e troppo poco incentivata e tenuta in considerazione dalle istituzioni, nonostante il prezioso ruolo che avrebbe nello sviluppo del turismo e della mobilità sostenibile. La Ciclovia Tirrenica è un teatro perfetto per la causa, un luogo dove questa necessità risalta in tutta la sua evidenza.

La manifestazione è già iniziata: sabato 23 settembre a Mentone, in Francia, si è svolto il prologo dell’edizione, a cui è subito seguita la giornata di domenica 24 con partenza ufficiale del primo tratto Ventimiglia-Finale Ligure.

Photo via FIAB Onlus e Comune di Genova on Facebook

La seconda giornata ha portato i ciclisti, e tutti quelli che vi vorranno partecipare, anche solo per un tratto, fino a Genova; quella dopo fino a Sestri Levante e via così fino a Pisa il 30 Settembre, passando per Levanto, La Spezia e Portovenere.

Una tappa al giorno dunque, e per ognuna sono già previsti incontri con le amministrazioni locali, con le quali si potrà discutere sulle problematiche inerenti al luogo e alle sue priorità ciclistiche, in particolare sulla valorizzazione dei tratti esistenti e di quelli mancanti, necessari per incentivarne l’utilizzo da parte del maggior numero di persone. Tratti come quello tra San Lorenzo e Andora, quello della Ciclovia dell’Ardesia, tra i paesi di Bassi e Tribogna nel Levante Ligure, oppure il collegamento con la toscana attraverso il canale lunense, sono tutte priorità che la FIAB ha messo in evidenza; la continuità dei passaggi, la loro manutenzione e sicurezza, sono fattori determinanti perché il progetto sia fruttuoso nel lungo periodo.

FIAB ha organizzato anche altre manifestazioni il 29 e il 30 settembre, che si sovrapporranno a Bicistaffetta e che uniranno gli sforzi affinché le istituzioni rispondano efficacemente sul territorio. In particolare il 30 settembre avrà luogo a Pisa il lancio del progetto “Itinerari Turistici Sostenibili”, parte di un programma promosso Regione Toscana che prevede di affrontare temi legati al turismo sostenibile in collaborazione con le istituzioni francesi.

Se siete in Liguria in questa settimana vi consigliamo di tenere d’occhio l’itinerario sul sito di Bicistaffetta o quello di FIAB, e magari di unirvi al gruppo di tenaci ciclisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here