Esordisce ufficialmente Rubbee X, il kit di elettrificazione ad attrito con tutte le carte in regole per diventare una valida alternativa per l’ultimo miglio.

via rubbee.uk.co

Un altro motore ad attrito 

Dopo varie campagne crowdfunding e altrettante versioni Rubbee X, il motore ad attrito che ha fatto tanto parlare di sé è oggi finalmente disponibile. Il principio di funzionamento su cui si basa questo dispositivo è del tutto identico a quello di Clip, una variante della stessa famiglia e di cui abbiamo recentemente parlato. Tuttavia Rubbee X ha una storia più lunga e potrebbe risultare migliore del suo parente sotto alcuni aspetti. Non per nulla ha catturato l’attenzione nientemeno che di Richard Branson, presidente e fondatore del gruppo Virgin, che ha sostenuto lo sviluppo dell’idea fin dagli esordi.

Richard Branson_Via rubbee.co.uk

Com’è fatto Rubbee X

Rubbee X vede la luce nel 2012 in Lituania grazie ad un team di giovani progettisti accomunati dall’idea di creare un dispositivo che potesse elettrificare le bici con un sistema plug-n-play. Un unico prodotto per trasformare in e-bike una normale bicicletta senza dover smontare o modificare il veicolo. Nasce così un vero e proprio kit di elettrificazione da mettere e togliere all’occorrenza, intuitivo e facile da usare. Diversamente da Clip, Rubbee X si posiziona sopra la ruota posteriore simulando un motore nel corrispettivo mozzo risultando certamente più performante rispetto ad una trazione anteriore. 

via rubbee.co.uk

Vantaggi e svantaggi 

I vantaggi del sistema comportano però dei risvolti negativi: se da un lato possiamo facilmente staccare Rubbee X per portarlo con noi ad esempio in ufficio, dall’altro siamo obbligati a farlo anche quando non vorremmo avere ingombri tra le mani, ad esempio se stiamo girando per negozi. Questo è sostanzialmente il difetto della nuova mobilità medio-leggera che, offrendo veicoli più maneggevoli rispetto ad una semplice bicicletta, costringe l’utente a non separarsene mai non essendoci una rete di parcheggi su misura per loro. Diciamo quindi che un simile dispositivo è ottimo per alcune occasioni poiché permette di scongiurare il furto di motore e batteria dalla bici.

via rubbee.co.uk

Le specifiche 

Vediamo allora le specifiche di questo prodotto, esaminando il modello standard dotato di singola batteria.

 

Peso:                          2,8 kg

Velocità:                     25km/h

Motore:                       250W

Batteria:                     36V – 93.6 Wh

Copertura:                  16 km 

Tempo di ricarica:      100% in 1 ora

Garanzia:                    24 mesi (12 mesi solo la batteria)

Compatibilità ruote:   da 16 a 29”, Pneumatico largo 0,5-2,5 “

Diametro tubo sella:   Ø 22-35 mm

Livelli di assistenza:   si, multipli

Frenata rigenerativa:  si

App smartphone:        si

Luce posteriore:          si

Prezzo:                       529 €

Acquistando a parte altre due moduli batteria al costo di 99€ ciascuno, è possibile aumentare potenza e autonomia fino a raggiungere una copertura di 40 km

Confrontando Rubbee X con Clip emerge come il primo dei due giustifichi il prezzo (quasi doppio) con delle specifiche tecniche più complete, una su tutte la frenata rigenerativa che, unito alla trazione posteriore, lo posiziona forse una spanna sopra al secondo. Per chi fosse interessato il kit è acquistabile presso il sito ufficiale personalizzandolo secondo le proprie esigenze

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here