L'Alto Adige in bici vallata per vallata!

Alta Badia

Alta Badia, la vacanza a misura di ciclista

L’Alta Badia, nell’ultimo periodo, è diventata un punto di riferimento importante per il ciclista, anche per il più esigente: situata al centro delle Dolomiti è dunque il punto di partenza ideale per i bike tour sui passi dolomitici, tutti raggiungibili direttamente in bici. Il territorio...

E-state Bike Friendly!

Per l’estate, l’offerta turistica per i ciclisti dell’Alta Badia (www.altabadia.org/bike) si chiama Bike Friendly e si rivolge a chi pratica percorsi su strada o in mtb. Gli uffici turistici mettono a disposizione dei ciclisti cartine stradali con percorsi consigliati, mentre la collaborazione con la scuola specializzata Dolomite Biking (www.dolomitebiking.com) permette di organizzare escursioni di gruppo o individuali ogni giorno. Molte le vantaggiose convenzioni con esercizi ricettivi, negozi per il noleggio bici, la vendita di ricambi e l’abbigliamento, ristoranti, rifugi specializzati per le esigenze di tutti coloro che si dilettano a praticare questo sport. Le strutture alberghiere “Bike Expert” e “Bike Friendly” mettono a disposizione tutto quanto necessita al ciclista: deposito con possibilità di lavare e riparare le bici, cavalletti porta bici, cassetta specifica di attrezzi per le bici, lavanderia, ricca colazione equilibrata e piatto freddo o torte al pomeriggio, per un pieno di energia. Gli impianti di risalita trasportano le bici gratuitamente senza supplementi.

Arabba

Arabba, in lingua ladina “Reba”, si trova nel cuore delle Dolomiti a 1600 m di altezza, nella valle di Fodom, circondata dall’imponente Gruppo del Sella, ai piedi del Passo Pordoi e del Passo Campolongo e verso sud dell’imponente Marmolada. Panoramic Tour Arabba Chi non vuole perdere un centimetro di questi luoghi meravigliosi, può considerare un bellissimo tour in moutain bike, il...
- Advertisement -

CHE BELLO SFRECCIARE SULLE CIME DOLOMITICHE!

Nel Parco Naturale di Fanes-Senes-Braies, i percorsi per godersi i paesaggi altoatesini sono una continua sorpresa e attraversano scenari diversi, tra vette, laghi, cascate. Werner Call, padrone di casa dell’Excelsior Dolomites Life Resort di San Vigilio di Marebbe (BZ) è un appassionato di mountain bike. Per questo, la sua struttura fa parte del gruppo Mountainbike Holidays ed è specializzata per gli amanti delle due ruote. Si può pedalare, con la guida Werner o da soli, tra il lago di Limo, il lago di Braies o vicino alle cascate di Fanes, correre sui tracciati sterrati del Senes e provare le discese del Plan de Corones, godersi il giro panoramico del gruppo del Sella. I percorsi sono tantissimi, per ogni livello e difficoltà, e ci sono potenzialmente 600 km di strade forestali, single trail e sentieri tra le malghe. Funivie e mezzi pubblici accompagnano i ciclisti e le bici sulle vette, mentre il resort ospita uno Junior Bike Park per esercitarsi sui trail. Inoltre, in hotel, ci sono a disposizione le mountain bike elettriche, per quanti vogliono provare l’esperienza, partecipando a tour guidati e pedalare più lentamente. A questo link tutti i dettagli per pianificare gli itinerari in zona.

Val Pusteria

Immerso nel cuore delle Tre Cime Dolomiti di Sesto, patrimonio dell’Umanità Unesco, il Berghotel Sexten è punto di partenza di tanti percorsi, di vari livelli, per gli amanti della mountain bike. Vedere le famose Tre Cime di Lavaredo dal Gruppo Cadini, fare dei super trails sull’altopiano Prato Piazza oppure passare un’avventura...

MOBILITÀ GREEN PER LE FAMIGLIE IN VAL PUSTERIA

In Val Pusteria, dove le vette dolomitiche fanno da scenario a splendidi panorami naturali, il Falkensteiner Family Hotel Lido Ehrenburgerhof promuove attività per ridurre l’inquinamento, i consumi ed abbattere gli sprechi. La posizione della struttura, a pochi metri dalla stazione del treno di Casteldarne (BZ), permette di lasciare l’auto e godersi la vacanza senza più toccarla: è tempo di pedalare! Davanti all’albergo passa la pista ciclabile che conduce all’esplorazione della Val Pusteria. La pista ciclabile della Val Pusteria, accompagnata dal fiume Rienza o dalla Drava, parte dalla città di Bressanone e termina in Austria: 110 km tra boschi, masi, campi coltivati e paesaggi meravigliosi. Le bici, disponibili anche in hotel, si possono portare sul treno e grazie alla rete ciclabile “Bici Alto Adige”, il mezzo si può lasciare nel punto noleggio di una stazione, per poi riprendere un’altra bici magari nella tappa successiva. Il sistema è valido per tutta la provincia. Un’opportunità ecologica per tutta la famiglia: oltre alle mountain bike per grandi e piccoli ci sono infatti a disposizione anche le bici elettriche (https://www.falkensteiner.com/it/hotel/lido).

Altopiano del Renon

Val d’Ega

...e tu, che ciclo-albergo cerchi?

La Maratona Dles Dolomites

Proprio sui passi dolomitici nel 1987 è nata la regina delle Granfondo, la Maratona Dles Dolomites. L’evento raduna ogni anno 9.000 ciclisti e conta oltre 30.000 richieste di partecipazione da tutto il mondo. La 33° edizione è in programma domenica 7 luglio, all’insegna di “duman”, domani in ladino. Pensare al domani è un invito a porsi delle domande sul futuro del pianeta a partire da noi stessi, da quello che possiamo fare come individui e come collettività per rallentare il consumo scellerato delle risorse che Madre Terra ci elargisce da millenni con tanta generosità. I protagonisti indiscussi della Maratona dles Dolomites sono, come ormai di consueto, i Passi Dolomitici: Campolongo, Sella, Pordoi, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola. Rimangono invariati i tre percorsi, chiusi al traffico: la Maratona vera e propria è di 138 km con 4230 m di dislivello, il percorso Medio è di 106 km con 3130 m di dislivello e il percorso Sella Ronda, che è di 55 km con 1780 m di dislivello. 

La Valle Aurina in bicicletta

In Valle Aurina, per tutta l’estate, ogni giorno si può decidere di partecipare a uno o più tour diversi in bicicletta, scegliendo tra il livello di difficoltà desiderato, da un minimo di 1 ora fino a 6 ore di durata. Alcuni percorsi si concentrano maggiormente...

Merano & dintorni

Gli specialisti delle due ruote

Tra le strutture Vitalpina Hotels ce ne alcune specializzate in vacanze per ciclisti, garantendo quindi tutti i servizi necessari per gli amanti delle due ruote. Qualche esempio? Per i biker e per chi ama trascorrere le vacanze in bicicletta, il Design Hotel Tyrol di Parcines, nel meranese, è davvero la meta ideale: Boris, il padrone di casa, è una guida esperta di mountain-bike ed è un ex ciclista. Tutti i giorni dal lunedì al sabato viene organizzato almeno un tour guidato in Val Venosta o a Merano e dintorni. L’hotel offre inoltre una qualificata consulenza, nuovissime bici da noleggio (bici da turismo, mountain bike, E-bike e bici da corsa), materiale cartografico e un apposito garage videosorvegliato. 

Per info sugli itinerari: Ötzi Bike Academy

oppure Ötzi Bike Academy/Regno della bici

Val Venosta

In bici a Naturno

Con il loro paesaggio variegato, Naturno e la Val Venosta sono la destinazione ideale per gli amanti della bici da corsa (persino il Giro d’Italia fa tappa sui valichi alpini della valle…), con la possibilità di pedalare in pianura lungo il fiume Adige e...

Il Dolomites Bike Day e il Sellaronda Bike Day

Nel mese di giugno sono in programma il Dolomites Bike Day e il Sellaronda Bike Day, due eventi ciclistici non competitivi e accessibili a tutti, senza iscrizione, molto attesi. I due percorsi si snodano sul tracciato della Maratona dles Dolomites, e su altri percorsi leggendari, rigorosamente chiusi al traffico motorizzato.  Il Dolomites Bike Day si svolge domenica 16 giugno sui passi Dolomitici Campolongo, Falzarego, Valparola e, da quest’anno anche Fedaia e Pordoi, scenari delle epiche imprese che hanno fatto la storia del ciclismo. Questa edizione vede un allungamento del percorso, che arriva complessivamente a 108 km: è il bike day più lungo d’Europa. Si parte dall’Alta Badia, con la possibilità di scegliere liberamente il percorso che più si addice alla propria preparazione. Il tour tradizionale del Dolomites Bike Day segue la direzione Passo Campolongo fino ad Arabba, per poi proseguire verso il Passo Falzarego e successivamente il Passo Valparola, prima di raggiungere nuovamente i paesi di La Villa e Corvara. La novità è il nuovo anello che parte da Arabba e che comprende i mitici Passi Fedaia e Pordoi, passando per Canazei e Rocca Pietore. Sarà possibile scegliere i versanti da affrontare, per i più audaci la salita del Fedaia da Malga Ciapela, sarà la sfida più impegnativa della giornata. Il senso contrario invece, con la salita del Pordoi da Arabba e del Fedaia da Canazei è più semplice e adatto a ciclisti meno allenati. Le strade sono chiuse al traffico dalle ore 09.30 alle 15. Per informazioni: www.dolomitesbikeday.it

Sabato 22 giugno è invece  la volta del Sellaronda Bike Day, che prevede la chiusura al traffico dei passi attorno al Gruppo del Sella. Gli amanti delle due ruote potranno partecipare alla quattordicesima edizione dell’evento non competitivo dalle ore 8.30 alle ore 15.30. Per informazioni: www.sellarondabikeday.com.