Smartphone quasi indistinguibili da quelli di Cupertino, device elettronici di ogni genere e persino un emulo del Segway: Xiaomi è un marchio cinese particolarmente aggressivo sui mercati dell’high tech e, adesso, non ha intenzione di lasciarsi scappare il trend delle e-bike.

Ecco allora saltare fuori dal cilindro Mi Qicycle, una foldable e-bike che fa l’occhiolino ad uno stile di vita altroché se Occidentale, quasi californiano, fatta eccezione per il taglio d’occhi.

La controllata iRiding, startup figlia di Xiaomi, intende dunque farsi strada in virtù di caratteristiche “smart” e prezzo: Mi Qicycle pesa 14 chili e mezzo, monta motore elettrico da 250 W al mozzo anteriore e batteria Panasonic agli ioni di litio da 45 km di autonomia dichiarata.Mi Qicycle 2

Quattro le assistenze al motore, dalla Fitness alla Extra Power e dalla Balanced alla più parca Power Saving, mentre tra i componenti si nota il cambio Shimano Nexus a 3 velocità.

Mi Qicycle è equipaggiata con luce anteriore e posteriore rossa collegata ai freni, mentre tutti i parametri – km percorsi, velocità, carica della batteria – della bici si interfacciano via Bluetooth sul display LCD al manubrio. Disponibile anche la connessione via Smartphone ad un servizio di navigazione GPS.

Bianca, rossa o nera, è attualmente smerciata sul mercato cinese con il competitivo prezzo di circa 400 euro: chissà che accoglienza riceverebbe sui mercati europei qualora dovesse mai arrivarvi!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here