Servizio Corse e Service Course sono i nuovi tubolari da 25 mm di Veloflex. Un prodotto destinato alla competizione o quando la performance è l’elemento più importante.

“Sempre più in alto”…

Una farfalla si è posata sui tubolari a voler dimostrare che con Veloflex si può anche volare – PH Credit Roberto Zanetti

Parafrasando il vecchio e celebre slogan di una nota pubblicità di grappa: “Sempre più in alto…”, con questo modello di copertura, Veloflex, ha alzato ulteriormente l’asticella elevandosi ad un target di prodotto fino ad ora mai raggiunto. Servizio Corse e Service Course sono dei tubolari di altissima qualità fatti a mano nello stabilimento di Presezzo, in provincia di Bergamo, appositamente realizzati per dare ai ciclisti lo pneumatico migliore per correre. Scorrevolezza, aderenza, longevità, stile inconfondibile, sono alcuni elementi che contraddistinguono i nuovi tubolari Veloflex concepiti senza mezzi termini per l’agonismo, tutto racchiuso in un unico prodotto.

Leggeri ma con tanto grip

Servizio Corse e Service Course sono delle coperture per quei ciclisti – prof o amatori evoluti – che cercano in un tubolare il massimo delle prestazioni abbinate al comfort, sopratutto in gara o anche negli allenamenti specifici più impegnativi. La comoda sezione di 25 mm, in perfetta sintonia con le tendenze attuali del mercato, e la carcassa da 350 TPI ha permesso all’azienda bergamasca di realizzare un tubolare leggero (paragonabile quasi a un 23 mm), flessibile, a bassissima resistenza al rotolamento. In buona sostanza i due nuovi tubolari Veloflex, al di là dell’aspetto cromatico, sono la medesima cosa: Servizio Corse ha i fianchi “vintage” color gomma (comunemente detto “in para”), mentre Service Course è completamente nero con un design neutro, universale e moderno.

Il test

La nostra prova effettuata prevalentemente nel periodo estivo (da metà giugno ai primi di settembre) ha messo in evidenza una impeccabile tenuta di strada su ogni tipo di terreno con clima caldo e asciutto (escluso ghiaia o strade bianche dove non ci siamo avventurati). Idem com’è capitato all’improvviso in occasione di un’uscita test su un itinerario montano, in discesa e con la dovuta cautela, anche sotto un improvviso temporale con l’asfalto reso scivoloso dalla forte pioggia. Sarebbe interessante capire nei prossimi mesi con l’abbassarsi delle temperature, il fondo stradale umido e a volte ghiacciato, come i nuovi tubolari Veloflex possano comportarsi nelle condizioni più estreme al limite della praticabilità. Visti i riscontri ottenuti fino ad ora non abbiamo dubbi a pensare che Servizio Corse e Service Course passino facilmente la prova più impegnativa, quella dell’inverno. Tenendo sempre controllata la pressione delle gomme (nel nostro caso, pesando circa 60 kg, sono sufficienti 6,8/6,9 bar sulla’anteriore e 6,9/7,0 bar sul posteriore) l’aderenza è assicurata dal nuovo disegno del battistrada, fine e minimale. L’esclusiva mescola Veloflex ulteriormente rinnovata, dalla quale deriva un grip eccezionale, apporta indiscussa sicurezza contro le forature e affidabilità al prodotto.

Caratteristiche tecniche

Utilizzo:  corsa su strada,  Dimensione:  28″ – 25mm (700x25c),  Peso: (​± 5% ​ )  265 gr.  TPI: (Threads Per Inch)  350 Fili Per Pollice – (140/cm),  Pressione: 6/9 bar (85/130 psi),  Fascia di protezione:  fascia di Calico resistente alla foratura,  Tele:  Corespun Pes/Co compresso, Composizione gomma:  ricetta esclusiva di gomma naturale,  Camera d’aria:  in lattice a bassissima resistenza al rotolamento,  Valvola:  T+tipo Presta da 42 mm con meccanismo intercambiabile.

Guarda il video di Veloflex

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here