Chi ha la fissa della bici da corsa un pensierino all’aerodinamica, ogni tanto, lo fa: ma come capire quanto si è aerodinamici? Velocomp Aeropod offre una semplice risposta, et voilà, capirete quanto la vostra velocità dipenda dalla pedalata, dal mezzo o direttamente da voi.

velocomp aeropod
Credit: Velocomp via YouTube

Velocomp Aeropod vi dice quanto resistete all’aria

Non stiamo parlando di resistenza in senso di tempo di esposizione, ovviamente, ma di quanto il vostro corpo, per le caratteristiche che ha, opponga resistenza allo scorrimento dell’aria.

È errore comune pensare che l’aerodinamica si possa comprare con un telaio fatto in un certo modo o con abiti iper tecnologici. Certo, possono aiutare ma ricordatevi che sul sellino ci siete voi: in primis, quindi, sono la vostra figura e la vostra postura ad influenzare la velocità della bici.

 

 

Velocomp Aeropod è stato pensato per calcolare, attraverso il confronto di una serie di parametri, quanto influite sulla performance, dando modo a tutti di vedere le differenze di una pedalata o di un’altra in tempo reale.

velocomp aeropod
Credit: Velocomp

Come si calcola la vostra aerodinamicità?

Quello che davvero conta è il vostro coefficiente di attrito, ossia quanta resistenza offrite al passaggio dei flussi d’aria sul vostro corpo: questi dipende dalla vostra superficie (più siete “voluminosi”, più superficie offrite, e se pedalate in pelliccia è chiaro che frenerete l’aria ben più che una tuta studiata apposta) e dalla distribuzione della vostra massa. In parole povere, da come siete fatti e da cosa siete ricoperti.

Aeropod calcola il Coefficiente d’Attrito del ciclista servendosi di una serie di dati quali la velocità, la pressione dell’aria e la potenza erogata sui pedali: con una serie di operazioni matematiche, scinde il vostro CdA distinguendo quanta parte della velocità è derivata dalla forza impressa ai pedali.

 

Il prezioso numero, che rappresenta quanto “frenate” involontariamente la bici, comparirà sul vostro ciclo computer, se compatibile con Velocomp Aeropod: modificando la postura durante la pedalata, vi rendere subito conto delle differenze.

velocomp aeropod
Credit: Velocomp

Misuratori di potenza cercansi

Velocomp Aeropod può, grazie ad accelerometro incorporato, sensore di velocità dell’aria ed altitudine sul livello del mare, dedurre la potenza che state erogando sui pedali: la tecnologia impiegata è la stessa per un altro prodotto della Casa, il PowerPod, che garantisce un’accuratezza con un margine di errore del 2%.

Il perfetto funzionamento si ottiene però abbinando Velocomp Aeropod ad una coppia di misuratori di potenza: purtroppo sì, la compatibilità con single-sided crank power non c’è.

Servendosi delle rilevazioni effettuate dai misuratori di potenza, l’affidabilità del dato aerodinamico sarà al massimo.

velocomp aeropod
Credit: Velocomp via YouTube

Facile da montare e smontare

Velocomp Aeropod è poco più grande di un orologio da polso e poco meno di un moderno ciclocomputer (ha vinto anche un Eurobike 2018 Design Award), si monta con un supporto al manubrio (o dove lo ritenete più congeniale) stile action cam e cattura l’aria attraverso un “naso” fatto a cannuccia lungo pochi cm.

Smontabile in singoli pezzi, è riponibile in qualsiasi borsa senza pericolo di essere rotto – specie la cannula aspira aria – e impostarlo costa pochi minuti di impegno.

 

La compatibilità per la lettura dei dati è garantita con dispositivi Garmin e Lezyne, mentre può interfacciarsi con il sistemi ANT+, per comunicare con EverySight Raptor, e BLE per parlarsi con Velocomp Android ed iOS. A breve dovrebbe essere completata la compatibilità via ANT+ con Wahoo.

 

 

Il dispositivo è acquistabile via internet sul sito di Velocomp, che ne ha annunciato la distribuzione a partire da Agosto 2018 all prezzo di 499 dollari americani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here