UPS, nata a Seattle nel 1907, iniziò proprio come servizio di consegne in bicicletta: oggi torna ad usare le due ruote in chiave elettrificata proprio nella sua città natale. Non si tratta di un a semplice revival nostalgico, bensì di una mossa inquadrata in un più ampio disegno di ricerca della migliore formula per la consegna delle merci in città.

UPS ha infatti iniziato nel 2012 ad integrare bici elettriche e altri mezzi di trasporto ecologici nelle sue flotte, con lo scopo di identificare le soluzioni più sostenibili per l’ambiente ed il portafoglio aziendale.

La sperimentazione di Seattle è portata avanti in collaborazione con la University of Washington, che studierà l’integrazione delle cargo ebike all’interno dei flussi di traffico della città americana tramite il suo Urban Freight Lab.

Consegne in bicicletta: un obiettivo ben preciso

L’obiettivo che si vuole raggiungere immettendo nel sistema di consegne di UPS delle cargo ebike  in grado di trasportare poco meno di 200 kg di merci è di collezionare una massa critica di dati a supporto della pianificazione futura dei trasporti e delle città stesse.

ups

Lo Urban Freight Lab dell’Università di Washington raggruppa infatti ingegneri, esperti di infrastrutture e flussi di traffico e pianificatori proprio per trovare la quadra vincente: analizzando l’esperienza di UPS la ricaduta futura potrà avere effetto su decisioni di pianificazione e gestione dei centri città, quali pedonalizzazioni o concentrazioni di determinati tipi di attività sul territorio.

La meta finale di questa sperimentazione che vedrà una flotta di ciclisti con la divisa UPS in giro per Seattle è di ridurre il cosiddetto “tempo di sosta” delle merci, oltre che di decongestionare le vie cittadine.

Per UPS una strategia planetaria

Le cargo ebike di Seattle fanno parte di un piano globale messo in atto da UPS

per eleggere la miglior formula per unire sostenibilità ambientale ed economica.

La strategia fin qui messa in atto ha visto la società di consegne portare su strada circa 9.300 veicoli a basse o zero emissioni con l’ottica di testarne i benefici e l’efficienza: si va dai veicoli elettrici alle varie forme di ibridi, passando per le motorizzazioni ad etanolo, gas naturale compresso e liquidi e propano.

Dal 2012 sono state immesse nelle flotte UPS cargo ebike in molte città del mondo, tra le quali Amburgo, Francoforte, Monaco, Dublino, Londra, Pittsburg, Parigi, Tolosa ed anche Roma e Verona in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here