schelde01_670Nel comunicato  UCI (Unione Ciclistica Internazionale), si parla di sospensione immediata, in seguito alla richiesta formulata dalla AIGCP, l’associazione delle squadre ciclismo professionistico e dalla CPA l’associazione che rappresenta i ciclisti professionisti, per le lesioni subite da Francisco Ventoso del team Movistar, in occasione della Parigi-Roubaix di domenica 10 aprile 2016.

Il comunicato precisa che UCI continuerà gli approfondimenti tecnici con l’apposita commissione, che è composta anche da delegati dei teams, dei ciclisti , dei meccanici e tecnici delle industrie del settore,  specificando che la priorità assoluta è la sicurezza dei ciclisti.

Dopo l’incidente Francisco Ventoso ha scritto una lettera aperta, ampiamente diffusa dai media, segnalando in modo particolare il rischio di ferite in caso di contatto del corpo con i dischi, come  sostiene essere capitato domenica.Nella  comunicazione viene evidenziato che,al momento, i bordi dei dischi sono taglienti, oltre che privi di protezione, quindi pericolosi in caso di collisioni seguite a cadute, soprattutto in considerazione delle elevate velocità. La lettera si conclude con l’invito, rivolto ai corridori, a valutare con attenzione e prendere posizione riguardo i rischi derivanti dai freni a disco.I test nelle competizioni stradali, che erano iniziati in maniera sporadica nel 2015, avrebbero dovuto proseguire per tutto il 2016,  dopo il comunicato Uci sono quindi sospesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here