Voglia di viaggiare fuori dalle rotte turistiche abituali? Per chi desidera esplorare anche nuovi territori in bici, il Veneto è una delle regioni italiane con il più alto numero di piste ciclabili, ciclovie e itinerari cicloturistici.

Percorso della Memoria – Ph Credit: PR Sile via parcosile.it

La Greenway (52 km) è la pista ciclabile lungo i viali storici immersi nella natura che segue il corso del fiume Sile da Treviso fino al Lido di Jesolo e a quello del Cavallino per accedere direttamente al lungomare adriatico e rilassarsi, perché no, sulle spiagge della costa.

La ciclabile del Sile è immersa nel verde e regala scorci e paesaggi unici, tutelati dal 1991 dal Parco Naturale Regionale del fiume Sile.

Sile alto corso – Ph Credit: Gianfranco Speranza via parcosile.it

Un’alternativa? Seguendo il percorso della vecchia ferrovia Treviso-Ostiglia, si può arrivare fino al confine con la provincia di Mantova. Il soggiorno nel  B&B Hotel Treviso è il punto di arrivo e di partenza ideale del percorso visto che si trova in prossimità del centro storico a 5 minuti a piedi da Piazza dei Signori.

La catena B&B Hotels fa parte del gruppo francese B&B Hotels Group, che vanta oltre 400 strutture in 7 paesi europei e 31 hotel in Italia. Un’alternativa: se vi piace l’idea di prendere in considerazione un tour organizzato, da fare in giornata, segnaliamo Zeppelin L’Altro Viaggiare che propone molti itinerari interessanti tra cui proprio un giro di 42 km tra Treviso e la Via Claudia Augusta, che attraversa il basso e il medio corso del fiume Sile, il maggiore fiume di risorgiva italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here