Quando una storia giunge al termine, è bello vederla ricordarla per il cammino fatto assieme: è il caso di Tito Tomasi e Mavic, il primo divenuto un affermato rider con decine di spedizioni intercontinentali dai chilometraggi (e le quote) sostenuti, la seconda nota casa di componenti che lo ha sostenuto ricavandone esperienza preziosa per lo sviluppo dei suoi prodotti.

Il francese – sì, perché a dispetto del nome Tito è transalpino – ha compiuto traversate in sella alla sua MTB in luoghi impensabili, ai più irraggiungibili: per lui i trail da calcare erano (e continueranno ad essere) sulle creste montuose più importanti del mondo.

tito tomasi
Tito Tomasi via titotomasi.fr

Le traversate sono la sua specialità: da quella completa delle Alpi in 21 giorni al primo tentativo di solcare metà del Nepal in solitaria o di un vulcano indonesiano, dall’Ecuador, fin nel cuore dell’antica civiltà Inca in Perù, al Caucaso.

Assieme, Tomasi e Mavic, che lo riforniva di ruote, hanno dato vita al progetto “The Quest”, una video serie (che potete spulciare sul sito di Tito) che ha raccolto tutte queste avventure sotto la lente della telecamera.

Ora, come Tomasi fa sapere dalle pagine di PinkBike, il loro cammino assieme si separa, lasciando a tutti i biker un eredità di video dai quali trarre ispirazione.

L’ultimo è proprio un collage di 7 anni di spedizioni.

Un condensato di spunti per il nuovo anno, da affrontare sulla breccia dei trail.

 

[/su_youtube]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here