Oggi parliamo di Tern Vektron eBikefoldable e-bike-mania su Kickstarter: se la pedalata assistita ha registrato un’impennata sui mercati delle due ruote a pedali negli ultimi anni, a giudicare dal proliferare di queste proposte c’è da aspettarsi altrettanto per il sotto-segmento delle “pieghevoli”.

L’ultima che ci capita sotto il naso è la Tern Vektron eBike, una pedelec relativamente standard che offre però un notevole risparmio di spazio una volta compattata.

Basta un ingombro pari a 40x80x60 cm per stivare la Vektron chiusa, sia che vogliate metterla in cantina, garage o nel bagagliaio della macchina. Altresì, è facile portarsela dietro, impugnata per la sella e poggiata al suolo per la ruota posteriore, anche sui mezzi pubblici.

 

 

Una volta aperta, l’e-bike, che pesa 22 kg, assiste il ciclista con un motore Bosch da 250 W ed una batteria da 400 Wh: a seconda dei classici fattori di velocità, pendenza della strada e peso di chi pedala, l’autonomia può variare dai 60 ai 130 km.

Regolabile secondo quattro modalità di assistenza, la più potente delle quali eroga fino al 250% dell’energia tipicamente sprigionata da un essere umano normodotato, secondo il costruttore può raggiungere anche qualcosa più dei 25 km/h concessi per legge ai pedelec (i 250 W del motore rientrano ben in questa categoria) in virtù della leggerezza del telaio e del suo design aerodinamico; l’affermazione è forse comprensibile soprattutto nell’ottica di accattivare il mercato statunitense, dove Tern dispone già di una diffusa rete di vendita.

 

 

Prezzo? Al momento, via Kickstarter, 3.100 dollari americani. Consegne delle prime Vektron eBike, in base all’andamento della campagna di crowdfounding, il prossimo Aprile.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here