Se dotassimo una bici elettrica della leggerezza di una muscolare e di una buona autonomia avremmo un mezzo ibrido quasi perfetto. Se poi riuscissimo a renderla anche economica e adattabile alle diverse tipologie di fisico avremmo davvero fatto bingo. Questo è più o meno quello che avranno pensato nella Silicon Valley, in California, il luogo dove nasce Superstrata, la bici che sembra incarnare tutte questa caratteristiche.

 

Un momento propizio per un modello promettente

Il boom ciclistico che ha invaso il mondo dopo l’avvento del Covid-19 sta facendo emergere le eccellenze di un mercato che, almeno in Italia, faticava a farsi conoscere. Adesso che anche nel bel paese si parla tanto di biciclette e che la cultura attorno a questo mezzo di trasporto sta aumentando, Superstrata sarà un modello che farà gola a molti, neofiti e non. I punti di forza di questa e-bike sono principalmente due: il peso ridotto e la possibilità di essere customizzata, un optional che di solito fa lievitare di parecchio il prezzo. Come vedremo non è questo il caso.

Superstrata
Il telaio di Superstrata pesa meno di 1.3 kg, via Indiegogo

Parola d’ordine, leggerezza

Le biciclette elettriche leggere sono spesso molto costose, costruite con materiali tanto leggeri quanto cari. Trovarne una che mantenga un prezzo e un peso bassi è un’impresa davvero ardua: nonostante esista qualche rara eccezione Superstrata riesce a compiere davvero un miracolo attestandosi intorno agli 11 kg (valore che di solito è esclusivo di biciclette muscolari) ad un prezzo tutto sommato accessibile. Ma non bisogna farsi abbagliare da un’eccessiva leggerezza (e metaforicamente vale anche per l’aspetto economico), perché di solito significa che è presente una batteria molto piccola e, conseguentemente, una ridotta autonomia. Ma anche in questo caso, Superstrata non ha un simile problema.

Superstrata
via Indiegogo

Il carbonio stampato in 3d

Superstrata è una bicicletta elettrica creata da una start-up californiana e costruita grazie alla tecnologia di stampa 3d. Il telaio monoscocca è totalmente in fibra di carbonio termoplastica ultraleggera, senza quindi punti di giunzione o saldature, un materiale altamente adattabile che riesce ad offrire una resistenza meccanica 61 volte maggiore rispetto all’acciaio e 15 volte rispetto al titanio. Il risultato è una biciclette elettrica con motore da 250 W, assistenza fino a 25 km/h e un autonomia di 95 km, a fronte di un peso di circa 11 kg. Ma per chi vuole scendere ancora, è disponibile anche una versione muscolare di soli 7,5 kg.

Superstrata
via Indiegogo

Customizzabile ma economica

Oltre al peso ridotto il punto di forza di questa bicicletta è la possibilità di essere customizzata. Grazie all’adattabilità del materiale scelto e della tecnica costruttiva impiegata, è possibile farsi costruire il telaio secondo le proprie misure antropometriche inviandole direttamente alla start-up congiuntamente all’acquisto. Un servizio del genere è solitamente molto costoso, mentre per Superstrata il modello base Early Bird viene a costare solo 1280 € (in campagna crowfunding, ulteriormente scontata). Se si è disposti  spendere di più è possibile scegliere anche altre versioni tra cui quella da corsa, oltre a poter comprare vari accessori (sempre ultraleggeri). 

Una bici e una campagna crowdfunding da tenere rigorosamente d’occhio.

via Indiegogo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here