L’ultima novità in fatto di allenamento personalizzato indoor è una app,Sufferfest 4DP, che potremmo definire “pignola”. Ovviamente il termine non è affatto usato con un’accezione negativa, tutt’altro: il grado di precisione che gli sviluppatori di questo prodotto hanno raggiunto è davvero notevole e per ora unico nell’orizzonte dei competitors.

La maggior parte delle app infatti basa il suo funzionamento su di un unico parametro chiamato FTP (Functional Treshold Power), che sostanzialmente misura la capacità aerobica, quindi la resistenza del ciclista.

Vengono perciò scartate altre informazioni utili ed importanti per monitorare le proprie qualità e inclinazioni atletiche, qualità che così facendo potrebbero essere trascurate e non sviluppate a pieno. Sufferfest 4DP vuole colmare questa lacuna proponendo un metodo di allenamento che si basa su quattro parametri, ognuno dedicato a monitorare una specifica area dell’attività fisica che si sta svolgendo.

Questi quattro parametri, da cui il nome 4Dimensional Power, forniranno un quadro completo sul proprio profilo di ciclista, mettendo in luce ad esempio la vostra abilità nello scatto, il vostro rendimento di punta, o la vostra resistenza nel breve e nel lungo periodo, consentendo di personalizzare l’allenamento secondo le vostre specifiche inclinazioni.

NMP, NeuroMuscolary Power è il parametro che lavora nel brevissimo periodo,5 secondi, e che consente di capire  l’attitudine allo sprint; AC, Anaerobic Capacity, aumenta la soglia di controllo ed arriva fino ad un minuto, essendo in grado così di valutare la potenza muscolare anaerobica; MAP, Max Aerobic Power, porta il cronometro a 5 minuti, evidenziando il rendimento massimo aerobico; FTP la conosciamo già, in Sufferfest arriva a 20 minuti e consente di capire la vostra capacità aerobica nel lungo periodo.

La combinazione di questi quattro elementi consente di poter personalizzare il proprio allenamento puntando sull’area che si vuole potenziare o monitorare.

Sviluppata insieme agli esperti di allenamento di APEX Coaching, Sufferefest si propone come la soluzione più completa e precisa per l’allenamento indoor, capace di fornire un’analisi accurata delle proprie prestazioni. L’app è scaricabile dal sito e ricordiamo che per questo tipo di soluzioni è necessario dotarsi di uno specifico equipaggiamento che connetta la vostra bici all’applicazione.

1 COMMENTO

  1. Grazie del post io ho acquistato i pedali powertap p1 e volendomi allenare anche durante il perodo invernale ho provato sufferfest e devo dire che oltre a connetere velocemente sia i p1 che il cardio garmin ha parecchie prooste di giri virtuali a me piace molto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here