C’è a chi piace andare in bicicletta, a chi piace camminare, a chi invece piace andare in palestra, magari a fare step. Sembrano attività distanti tra di loro, quasi impossibili da fare insieme, ma attenzione, perché l’ingegno non ha davvero barriere.

step

Pedalata circolare: l’unica possibile?

Ammetto di aver più volte pensato ad un metodo di trasmissione della forza diverso da quello classico di pedalata circolare, quasi unicamente per un fattore estetico che di altra natura, in quanto delle bici mi ha sempre leggermente infastidito la zona della pedivella, ingombrante, asimmetrica e disarmonica rispetto al resto. Dopo qualche riflessione relegavo questo tipo pensieri nel reparto “pourparler” della mia mente, già troppo occupata per problemi molto più imminenti. 

step

Tuttavia capita piuttosto frequentemente che debba ricredermi su quanto destino a quell’area, dal momento che più volte vedo realizzate idee che ritenevo bislacche. Ad esempio, vi ricordate Lopifit, quella bicicletta che integrava un tapis-roulant? Bè, anche oggi vedremo qualcosa di simile, ma più vicino al mondo dello step.

step

La StepTwin Bike ripensa pedali e movimento

StepTwin Bike è un crossover tra una bicicletta e uno stepper, quegli attrezzi (a volte anche elettrici) che troviamo in palestra e che simulano scale e/o passeggiate, a seconda del modello.

Questa bici ha un diverso funzionamento dei pedali: innanzitutto sono simmetrici, uno di fronte all’altro, e per imprimere forza non bisogna fare un movimento circolare bensì un affondo. Sembra un po’ strano ma in realtà è più semplice di quello che sembra e il funzionamento è simile a diversi prodotti con cui abbiamo a che fare nella vita.

step

Personalmente mi ricorda quelle lampade portatili che funzionano con una dinamo interna caricata dalla stretta del nostro pugno, anche se il meccanismo qui è più articolato. Sopra una StepTwin Bike possiamo alternare gli affondi con le gambe, farli contemporaneamente, farli solo con una, e differenziare la resistenza da lato a lato. Il risultato che otteniamo è sempre lo stesso: la bici che si muove.

Un nuovo modo di muoversi.. in ogni senso

StepTwin Bike introduce una nuova modalità di interazione con la bicicletta e sinceramente non so cosa pensarne. Sembra che la postura ne tragga vantaggio, che sia più comoda in salita e un po’ meno in discesa. Forse l’equilibrio può venire in alcuni casi compromesso, ma probabilmente con un buon rodaggio ci si prende confidenza.

step

Da parte sua sembra realizzata davvero bene, è pieghevole, con cambio automatico (ricordate di cosa si tratta?), leggera, anche divertente a vedersi (c’è in particolare un video in cui il ragazzo in sella si muove quasi come un canguro), nonché benefica, a detta dei produttori, per le articolazioni.

Vorrei davvero provarla e riportarvi le mie sensazioni: purtroppo però ci sarà da aspettare, anche se non molto. StepTwin Bike ha attiva una campagna su Indigogo che sta andando molto bene. E’ in pre acquisto al 50% del suo valore (333€) con consegna prevista già da Aprile 2019. 

Pedineremo ogni sua mossa e vi terremo aggiornati.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here