Lo pneumatico MTB Schwalbe Rocket Ron 29×2.25 Snakeskin Addix è uno pneumatico superleggero che abbina velocità e stabilità in curva. La mescola Addix è ideale per gli specialisti di XC, conferendo minore resistenza al rotolamento e una maggiore durata del battistrada.

La coppia di Tubeless Rocket Ron Tubeless-Easy, Speed (marchio rosso) e Rocket Ron SpeedGrip (marchio blu) – Credit Roberto Zanetti

La nostra prova

Schwalbe Rocket Ron Speed 29×2.25 Tubeless-Easy

  • Addix Speed, identificativo rosso: mescola ideale per l’XC e per la velocità in fuori strada. La resistenza al rotolamento è ridotta al minimo. Scorre ancora meglio della mescola PaceStar, fino ad ora utilizzata da Schwalbe, e gode di maggiore longevità
Schwalbe Rocket Ron Speed 29×2.25 Tubeless Addix Speed, identificato da una riga rossa sul battistrada – Credit Roberto Zanetti

Montato sulla ruota anteriore, Addix Speed si riconosce dalla riga rossa impressa all’interno del battistrada. Ma non è solo questo a differenziarlo dal posteriore anche se visivamente, in prima battuta, possono sembrare molto simili.  Le caratteristiche tecniche dei due Tubeless-Easy in questione – Rocket Ron Speed e Speedgrip – sono basati su principi diametralmente opposti. Infatti, a cominciare dalla speciale mescola che garantisce notevole scorrevolezza e una minima resistenza al rotolamento, Rocket Ron Speed è uno pneumatico che fa della precisione il suo punto di forza.

Ideale per direzionare la MTB nei repentini cambiamenti di marcia anche quando è impregnato di fango, questo Tubeless-Easy resta costantemente “incollato” al terreno. La geometria del battistrada e il disegno molto fitto dei tasselli sono stati pensati appositamente per favorire la corsa, evitando che la ruota anteriore possa perdere aderenza (soprattutto in piega e in curva) o non dia la giusta sensazione di stabilità che ci vuole in questi casi.

Schwalbe Rocket Ron SpeedGrip 29×2.25 Tubeless-Easy

  • Addix Speedgrip, identificativo blu: la mescola con la più ampia gamma d’impiego in assoluto, si può considerare quasi una mescola universale. Ideale per Cross Country, All Mountain e Trail – rispetto alla precedente PaceStar – è stata incrementata la durata del 62% e il grip migliorato del 35%.
Schwalbe Rocket Ron SpeedGrip 29×2.25 Tubeless-Easy, Addix Speedgrip. Il colore blu del marchio lo differenzia dal “fratello” Speed – Credit Roberto Zanetti

Questo pneumatico, montato sulla ruota posteriore e riconoscibile dalla riga blu tracciata sul battistrada. Il lavoro che gli viene richiesto è, nello specifico, quello di garantire una trazione costante sulla ruota motrice posteriore (in modo particolare nelle salite e sulle rampe infangate). I tasselli devono “scaricare” velocemente il materiale accumulato nella marcia ed assicurare un grip il più regolare ed efficace possibile. Anche in questo caso la speciale mescola Addix – studiata appositamente dai tecnici di Schwalbe – per tali situazioni fa la differenza. Da non sottovalutare mai, sia per l’anteriore che per il posteriore, di rispettare i valori di gonfiaggio dello pneumatico suggeriti dal produttore e impressi sulla spalla della gomma. Consigliamo di tarare la pressione secondo le condizioni del terreno, del percorso da affrontare e personalizzarla con le caratteristiche (peso e potenza) del biker. Da questi pochi ma determinanti fattori si determina – in modo positivo o negativo – il risultato di una gara o il corretto e divertente trail dell’ allenamento in MTB.

L’apposita valvola Tubeless di Schwalbe – Credit Roberto Zanetti

Focus sulle mescole Addix

Per definire la consueta diatriba tra grip, resistenza al rotolamento e usura, Schwalbe ha collaudato con successo Addix, una nuova tecnologia che proviene dal settore degli pneumatici per auto.

Si tratta del processo di miscelazione più moderno nel settore delle coperture per bicicletta, sperimentato al fine di ottenere mescole dal livello qualitativamente superiore.

In Schwalbe non si erano mai raggiunti simili risultati sul piano delle performance, nemmeno con altri prodotti che nel tempo sono diventati un must del marchio tedesco nel settore della mountain bike.

Di sicuro si è lavorato sulla durata dello pneumatico e sulla resa dello stesso alle basse temperature. Lo abbiamo potuto constatare noi in prima persona durante le nostre sezioni di test nel periodo invernale su terreni ghiacciati, fangosi e alle volte al limite della praticabilità.

Lo pneumatico Rocket Ron messo alla prova su fondo innevato e ghiacciato – Credit Roberto Zanetti

La mescola Addix viene proposta in quattro versioni: Speed, Speedgrip (le due testate), Soft e Ultrasoft – per soddisfare le richieste specifiche dei biker nel Cross Country, nell’All Mountain, nel Trail, nell’ Enduro e Downhil.

Caratteristiche

Tubeless Easy / Snakeskin

  • Nuovo standard per i pneumatici Schwalbe Evolution.
  • Un nuovo tessuto monofil sui fianchi offre tre vantaggi rispetto al precedente tessuto SnakeSkin Per primo migliore resistenza ai tagli; secondo maggiore protezione e soprattutto permette una conversione tubeless estremamente facile.
  • È richiesto l’utilizzo del liquido antiforatura, ma la conversione è comunque altrettanto semplice come con i reali pneumatici tubeless. Con Tubeless Easy i lunghi processi di conversione con frequente gonfiaggio non sono più indispensabili.
  • Tubeless Easy sostituisce sia gli pneumatici tubeless sia la versione Tubeless Ready.

Specifiche tecniche dello Rocket Ron 29×2.25

  • Mescola: Addix Speed
  • Versione: SnakeSkin, TL Easy
  • Peso: 610 gr circa
  • Pressione: 1.80 – 3.70 Bar (26 – 54 psi)
  • Carico massimo: 120 kg (bici + ciclista)
  • TPI: 67
  • Camere d’aria: 19, 19A, 19F

 

Come si presenta il packaging del Rocket Ron Tubeless-Easy – Credit Roberto Zanetti

Guarda il video “in officina”

Montaggio del Tubeless-Easy su cerchio MTB, inserimento del lattice sigillante e gonfiaggio dello pneumatico con compressore.

La procedura di accoppiamento Tubeless/cerchio sulla ruota da MTB è identica a quella effettuata per la ruota da strada. Va solo aggiunta una quantità superiore di lattice sigillante per la maggior grandezza/larghezza della gomma. Molta attenzione va data alla pressione di gonfiaggio, questa deve sempre essere nel range indicato dal costruttore sulla spalla dello pneumatico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here