Red Bull Rampage 2018, come ogni anno, è sinonimo di freeride allo stato puro. È l’appuntamento nel quale i migliori bikers del pianeta – senz’altro i più spericolati – sfidano sé stessi e l’impossibile missione di spostare sempre un po’ avanti l’asticella di ciò che è fattibile in sella.

Libera creatività per gli atleti al Red Bull Rampage 2018

In occasione del RBR i freeriders hanno modo di dare sfogo alle loro capacità, che gli amanti del genere non esitano a definire artistiche per la misura di geniale intuizione e precisione esecutiva che richiedono.

L’edizione annunciata per quest’anno rappresenterà una novità perché il teatro di queste gesta sarà del tutto nuovo: una tela intonsa sulla quale i migliori in sella alla propria bici potranno modellare linee e traiettorie inimmaginabili per i comuni mortali.

Sempre nel deserto dello Utah (USA), presso Virgin, sarà una porzione nuova delle “red rocks” locali ad ospitare i 21 riders che si contenderanno questa tredicesima edizione.

 

I qualificati per il 26 ottobre 2018

Al Red Bull Rampage 2018 parteciperanno i primi 10 dell’edizione 2017 e le “Wild Card Entries”: l’appuntamento è al 26 ottobre per tutti gli appassionati del genere.

Atleti pre-qualificati (Top 10 2017)

Kurt Sorge (CAN)

Cameron Zink (USA)

Ethan Nell (USA)

Brandon Semenuk (CAN)

Brett Rheeder (CAN)

Thomas Genon (BEL)

Carson Storch (USA)

Kyle Strait (USA)

Tyler McCaul (USA)

Tom van Steenbergen (CAN)

WILD CARD ENTRIES

Adolf Silva (SPN)

Andreu Lacondeguy (SPN)

Brendan Fairclough (GBR)

DJ Brandt (USA)

Graham Agassiz (CAN)

Jordie Lunn (CAN)

Pierre-Edouard Ferry (FRA)

Reed Boggs (USA)

Rémy Métailler (FRA)

Szymon Godziek (POL)

Vincent Tupin (FRA)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here