La divisione Digital di Porsche pensa alle bici e lo fa molto bene. Presentata all’ultimo Eurobike di Friedrichshafen, la nuova Cyklær fa un’ulteriore passo avanti nella tecnologia ciclistica delle pedelec.

Porsche Cyklær

Arriva Cyklær 

Dalla collaborazione tra l’azienda tedesca di biciclette Storck e l’unità digitale di Porsche è nato nuovo marchio di e-bike. L’omonima Cyklær colpisce per la combinazione di un telaio in carbonio fuso in una tecnologia di ultima generazione e in continuo aggiornamento. Sviluppata con i partner Greyp e Fazua, questa bici sportiva a pedalata assistita presenta caratteristiche di alta fascia che hanno l’obiettivo di incarnare in un prodotto quello che, secondo la volontà di Porsche, sarà il futuro dell’esperienza ciclistica nel mondo digitale.  

La bici Cyklær è il nostro primo passo in questo promettente mercato in rapida crescita. In futuro offriremo ulteriori servizi digitali per migliorare l’esperienza ciclistica e saranno combinati in un’unica piattaforma. Il nostro obiettivo è rendere il ciclismo nel suo insieme più connesso, più sicuro e più confortevole per tutti”, dice Florian Rothfuss, Head of Customer Innovation presso Porsche Digital. 

Porsche Cyklær

Principali caratteristiche 

Elencare tutte le peculiarità di questa e-bike non è semplicissimo, ognuna si intreccia e si combina con le altre creandone di ulteriori. Una delle prima che salta all’occhio però è la telecamera posteriore per la retrovisione digitale integrata nel telaio, connessa allo smartphone grazie all’app dedicata, e parte di una serie di altre funzioni come il navigatore, la registrazione video (grazie alla telecamera anteriore, anch’essa integrata) e il servizio di localizzazione. C’è anche un pad di ricarica induttivo sul manubrio che consente ai motociclisti di caricare il proprio smartphone durante la guida, particolarmente utile per i viaggi più lunghi. Queste funzioni vengono costantemente revisionate e ampliate tramite i cosiddetti aggiornamenti via etere. Gli utenti hanno anche l’opportunità di aiutare a decidere quali nuovi servizi digitali saranno disponibili in futuro.

Porsche Cyklær

Novità: si può togliere la parte elettrica 

Scendendo più nel dettaglio vediamo elementi come freni a disco idraulici SRAM Force AXS che garantiscono ottime prestazioni anche in condizioni di bagnato, sistema di cambio elettronico SRAM (12 pignoni) che consente cambi marcia precisi grazie anche alla catena a bassa manutenzione, nessun cavo a vista, sistema di illuminazione integrato Busch & Müller, peso totale della bici di circa 15 kg che scende a 12 senza la parte elettrica (con cui possiamo coprire 120 km dichiarati). Molto interessante è infatti il sistema FAZUA Energy Ride che consente di rimuovere completamente sia l’unità motore che la batteria, un’opzione che non si vede molto spesso e in linea con le esigenze di sicurezza di alcuni ciclisti e di chi vuole che la sua e-bike funzioni anche come una muscolare. Disponibile sul sito ufficiale in tre versioni a partire da 6.990 €, questa bici ci avvicina ancora un po’ a quell’ideale di e-bike che sembra sempre meno un utopia.

Porsche Cyklær

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here