Pronto soccorso virtuale, questa l’idea di PodDoc, un sistema che guida l’utente in caso di emergenza evitando che il panico comprometta le azioni da fare. 

via pocdoc.eu

L’introduzione dei robot nella sanità è un fenomeno a cui ci dovremo abituare nel futuro. Gli utilizzi di questi macchine più o meno intelligenti è sempre più spesso argomento di concorsi e tema di nuove start up. Si cercano idee per applicare i bot alle più disparate situazioni e in alcuni casi si centra sicuramente l’obiettivo; in altri invece sembra quasi che siano sfruttati per mettere una pezza laddove servirebbe un cambiamento collettivo più difficile da raggiungere. E’ il caso di chi ha raggiunto la terza età, persone assistite da robot da compagnia pensati per sostituire la presenza umana e per arginare il fenomeno della solitudine, generata quest’ultima da un sistema sociale che ha tolto agli anziani e alla loro esperienza un ruolo all’interno della comunità. Ci sono poi soluzioni come PocDoc che invece tornano molto utili.

via pocdoc.eu

 

PocDoc, un aiuto tempestivo 

Chiariamo subito, avere un minimo di conoscenza in ambito di primo soccorso è qualcosa di assolutamente utile, soprattutto se pratichiamo frequentemente attività outdoor. Tuttavia è normale essere colti da panico nel momento in cui succede qualcosa in cui c’è di mezzo la salute, può essere un caviglia slogata, un taglio o un colpo di calore. Il sistema PocDoc Outdoor ci viene in aiuto ed evita che commettiamo qualche sciocchezza. “Proprio per questa ragione abbiamo sviluppato PocDoc, la prima cassetta di pronto soccorso intelligente“, spiega Dominic Dussault, il suo inventore e CTO presso Innotas AG. PocDoc è progettato per trasformare i profani della medicina in soccorritori e consiste in un kit di pronto soccorso e un’app (anche disponibile offline) che interagiscono tra di loro e con l’utente. 

via pocdoc.eu

Anche in italiano 

Il sistema, sviluppato insieme ad un team di medici, spiega cosa fare di fronte ad emorragie, fratture, punture di insetti, ustioni chimiche, avvelenamento e lesioni interne, compresa l’insufficienza respiratoria. Ogni passaggio è descritto sullo schermo dello smartphone attraverso immagini di facile comprensione e istruzioni brevi disponibili in 13 lingue. Il materiale richiesto per la rispettiva fase di trattamento è associato con la corrispondente posizione nella cassetta di pronto soccorso, in modo da renderla facile da trovare. Non finisce qui: il sistema PocDoc offre misure di primo soccorso non solo per gli adulti, ma anche per bambini, neonati e perfino animali. Se siamo ciclisti un aiuto di questo tipo quando siamo in giro (magari da soli) può veramente fare la differenza.

via pocdoc.eu

Il kit di pronto soccorso PocDoc Outdoor è disponibile al prezzo di 24,50 € sia sul sito ufficiale che su altre piattaforme di acquisto online. Tra le lingue dell’applicazione, per iOS e Android, è presente anche l’italiano. Insomma, uno smart kit da tenere assolutamente presente, soprattutto in questo periodo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here