È stata premiata anche alla recentissima kermesse tedesca di Friedrichschafen, Eurobike 2016, con un Award ed è l’ennesima dimostrazione della forza delle idee della firma italiana. Pininfarina Evoluzione è un progetto di e-bike che cerca di considerare la bicicletta elettrica come un tutt’uno e non tanto come una normale due ruote cui siano stati “appiccicati” i componenti elettronici, senza tralasciare eleganza ed hi-tech.

Un telaio in fibra di carbonio disponibile in misure da 51, 53 e 55 cm fascia tutte le parti fondamentali della bici, rendendo un’unica forma la somma di batteria, motore, manubrio, display e sistema di illuminazione.

Pesante appena 16 kg, la Pininfarina Evoluzione, prodotta come prototipo assieme a Diavelo (Accel Group), risulta assai bilanciata: in suo aiuto arriva anche il motore, in posizione centrale prodotto da Brose e definito “high torque”. Le sue caratteristiche parlano di 3.400 grammi, 36 V, 90 Nm di coppia e 250 W di potenza.

L’assistenza alla pedalata arriva ai 25 km/h, decurtabile a 20 km/h, con un boost pari a 6 km/h ed un efficienza certificata del 75%.

Aspetto interessante è la derivazione automobilistica del motore, costruito sulla base di standard, appunto, di quell’industria.

È di Panasonic invece la batteria da 500W, Gates la cinghia di trasmissione che soppianta la più tradizionale catena e l’impianto frenante è Shimano, a disco sia anteriormente che posteriormente.

Dopo la presentazione del prototipo ad Eurobike 2016, Pininfarina e Diavelo sono intenzionate a lanciare il prodotto sul mercato nelle tre versioni Elegance, Hi-Tech e Dynamic, distinte per classi di eleganza e sportività delle prestazioni.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here