Dopo molti rumors è ufficiale: la bici di sir Bradley Wiggins è stata venduta… per due terzi.

froome_f8_featureLa stampa nazionale e internazionale ha dato ampio risalto alla notizia proprio in questi giorni: la Cicli Pinarello di Fontane di Villorba (TV) è stata ceduta per due terzi al noto fondo L Catterton, nato dalla fusione tra l’americana Catterton e la francese LVMH  del gruppo Arnault.

Il fondo di private equity, specializzato in beni di consumo e di lusso, ha già in portfolio brand come Louis Vuitton, Tag Heuer,  Bulgari, Moët & Chandon. Fausto Pinarello, che ha guidato l’azienda negli ultimi vent’anni,  resta in Pinarello, con “una cospicua quota”, ricoprendo il ruolo di Amministratore Delegato.

Fondata negli anni ’50 del secolo scorso dal padre di Fausto, Giovanni “Nani” Pinarello,  la Cicli Pinarello ha saputo sopravvivere alla crisi del “Made in Italy”, passando indenne attraverso gli anni bui della fine dell’acciaio, guardando alle nuove leghe come il magnesio, fino alla fibra di carbonio dell’epoca moderna. Oggi una bici Pinarello può arrivare a costare fino a 15000 Euro ed  è esportata nei cinque continenti.

La concorrenza dei colossi americani e taiwanesi tuttavia, deve aver fatto sentire il suo peso:  ora, con l’ingresso del fondo, l’azienda trevigiana può sicuramente  rafforzare le sue vendite export ed espandersi ulteriormente. Sono anche previsti punti vendita monomarca nelle principali capitali estere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here