Da un associato di Confindustria ANCMA la prima polizza in Italia che protegge i conducenti di bici, e-bike e monopattini elettrici di proprietà o in sharing.

Multimobility 

E’ un prodotto di 24hassistance, una realtà milanese associata a Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) specializzata in soluzioni per le due ruote, che opera nel campo dell’intermediazione assicurativa puntando su tecnologia e innovazione. In un comunicato stampa – il fondatore e amministratore delegato di 24hassistance Matteo Fossati – ha spiegato che proprio “durante il periodo di lockdown abbiamo chiesto in un sondaggio proposto a 200.000 nostri clienti, quali fossero i mezzi di trasporto usati maggiormente per gli spostamenti in città. E il 63% ha indicato come preferenza i monopattini elettrici, le e-bike e altre alternative come hoverboard, monowheel e segway”.

On line coi pochi click

Prosegue Fossati: “Le conferme che abbiamo ottenuto da questa survey ci hanno spinto subito a mettere a punto un nuovo prodotto ad hoc, che assicura la persona e non il veicolo. Vale anche per quando si utilizzano questi mezzi in sharing, incontrando quindi una domanda crescente all’interno di un contesto urbano che si sta evolvendo rapidamente”. Ed evoluta è anche la modalità d’acquisto di Multimobility, direttamente online. Grazie alla firma elettronica avanzata bastano infatti pochi click per ottenere rapidamente, da pc o da mobile, la propria polizza e ricevere tutti i documenti necessari via posta elettronica direttamente sul proprio device.

Tre pacchetti su misura

Tre i pacchetti disponibili, con garanzie e massimali crescenti e personalizzabili, a partire da 39,00 euro annui per le polizze individuali e 79,00 per quelle familiari, indipendentemente dal numero di persone da cui è composto il nucleo. Ma sono previste anche soluzioni giornaliere e opzioni integrate con altri prodotti assicurativi proposti da 24hassistance come, per esempio, l’esclusiva polizza bici Bikeplatinum che copre il furto su strade e luoghi pubblici.

Fonte ufficio stampa ANCMA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here