Quando comprai la mia ultima bicicletta mi arrivò in regalo anche un piccolo multi tool di quelli che più o meno tutti conosciamo. Era pieno zeppo di brugole, cacciaviti e tanti altri piccoli strumenti (di molti ancora mi sfugge la funzione), tutti compattati insieme come in un coltellino svizzero. Sono riuscito a romperlo subito, al secondo utilizzo, poco dopo aver capito che in effetti era progettato male. Innanzitutto il supporto che conteneva i vari elementi era fatto di plastica (probabilmente anche di pessima qualità), in secondo luogo c’era un problema di fondo che intralciava il suo corretto utilizzo.

Questi multi tool infatti sono pensati a volte in un modo che li rende difficilmente impugnabili, a causa dello spessore dovuto a tutti gli strumenti disposti fianco a fianco e alla loro mancanza di stabilità. Le brugole ad esempio tendono a girarsi in continuazione su se stesse e diventa snervante cercare di mantenere un allineamento mentre si gira il polso per svitare; inoltre fanno sforzo l’una sull’altra e se il perno centrale non è ben resistente prima o poi si spacca. 

Più interessanti (e belli) sono oggetti come The Nutter, concepiti con un sistema intercambiabile a seconda di quello che ci serve.

multi tool

The Nutter: un multi tool davvero completo

The Nutter sembra all’apparenza un apribottiglie, se guardato con poca attenzione è facile confondersi e metterlo tra coltelli e forchette in cucina. Guardandolo bene ci accorgiamo però che contiene una chiave da 15 mm sul foro principale e tante altre curiose lavorazioni scolpite nel suo corpo d’acciaio.

Sul fianco destro trova spazio una piccola foratura esagonale di 8 mm, studiata per poter accogliere varie testine esattamente come fanno molti mandrini moderni. Dall’altro lato invece c’è uno scavo lungo il profilo che serve a stringere la valvola dello pneumatico, quest’ultimo poi facilmente estraibile grazie all’ingegnoso tool sul manico che serve proprio a “sfilettare” via il copertone; al centro infine, e non poteva certo mancare, c’è davvero un apribottiglie.

multi tool

Da sottolineare anche la presenza nel multi tool di un piccolo distanziatore magnetico, da inserire nel foro esagonale sul lato, compatibile con le 8 testine (brugole da 3,4,5,6,8 e cacciaviti) comprese nel pacchetto.

Per tenere tutto insieme, The Nutter è fornito con una comoda custodia in pelle di cui è possibile scegliere il colore. Sono presenti inoltre delle cinghie per agganciarlo sotto la sella, così da averlo sempre a portata di mano (ricordatevi di lui quando scendete dalla bici).

multi tool

Quante cose si possono fare con un multi tool?

Con The Nutter potrete smontare una ruota, cambiare il pneumatico, stringere, avvitare, fare insomma quasi tutto quello che può occorrere per la manutenzione alla vostra bicicletta.

 

 

 

L’unico svantaggio che mi sento di segnalare riguarda l’eventualità di perdere i pezzi, in particolare le testine: se è vero che i multi tool classici possono essere scomodi, la loro incontestabile qualità sta proprio nell’avere tutte le parti vincolate ad un asse centrale che evita questo inconveniente.

The Nutter è prodotto da Full Windsor, azienda statunitense, ed è venduto a 59,99 $ (circa 49 €) direttamente sul loro sito, neanche troppo considerata la qualità costruttiva e la rifinitura estetica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here