La municipalità della capitale britannica da anni sta conducendo una battaglia contro il traffico e l’inquinamento atmosferico che ne deriva: adesso, dopo un periodo di prova, adotterà definitivamente un servizio di cargo bike destinato a soddisfare quanti debbano consegnare merci in pieno centro.

Le bici-cargo saranno messe a disposizione di tutte quelle attività commerciali che operano nelle aree di Smithfield e Farrington, permettendo loro di noleggiare un ciclo-corriere per trasportare merci nella Congestion Charge Zone, il blindato – per i veicoli a motore – centro di Londra.

L’accordo, che prevede l’impiego di trike o e-cargo bike con capacità di carico fino a 250kg, è stato stretto dalla municipalità londinese con Zedify, nuova nata dalla fusione di Recharge Cargo, che già noleggiava mezzi a pedali, ed Outspoken Delivery.

photo credit: Leo Hidalgo (@yompyz) Tower Bridge on a bike via photopin (license)

Questo sistema di consegne “a pedali” ha già raccolto il parere favorevole di varie attività presenti sul territorio metropolitano della capitale inglese, in particolare di quelle catene che effettuano consegne alimentari.

Le consegne in bicicletta fanno d’altronde parte del piano varato da Londra per diventare una “Low Emission Neighborhood”, ossia un’area di vicinato a basso impatto ambientale, che prevede misure anche in favore dei veicoli elettrici, sia privati che pubblici.

Nell’ultimo anno si sono poi viste diverse altre iniziative pro-bici nel settore dei trasporti, a partire dalla nota UPS che ha lanciato un servizio basato su pedalata assistita e consegna a piedi di alcuni tipi di merci, per arrivare all’entrata in servizio di un particolare carrello motorizzato (elettricamente) che permette di trainare con facilità grossi quantitativi di merce sia in sella che a piedi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here